Foto

Una Miss Mordano da Piacenza per Miss Italia e una super sfilata con 90 trattori

Una Miss Mordano da Piacenza per Miss Italia e una super sfilata con 90 trattori

MORDANO-IMOLA
Sagra dell’Agricoltura fra miss e trattori. Con 21 ragazze a sfidarsi per la fascia di Miss Mordano, nella selezione regionale di Miss Italia, sabato sera e una novantina di potenti trattori che hanno sfilato al Tractor raduno, da Mordano ad Imola e ritorno, domenica mattina, per la gioia dei tanti curiosi accorsi a verderli.

La tradizionale selezione regionale di Miss Italia, con in palio 7 fasce è stata vinta da Alma Hodzic, 18 anni di Piacenza che si è aggiudicata la fascia di Miss Mordano, occhi marroni, capelli castani, alta 1,78 mt, Alma Hodzic frequenta il quinto anno di ragioneria, a Piacenza. Seconda Miss Rocchetta Bellezza, Anna Mazzali, 18 anni di Rolo di Reggio Emilia, al terzo posto, Miss Equilibra, è stata eletta Maria Laura De Vitis, 19 anni di Reggio Emilia, al quarto posto, Miss Tricologica, Silvia Lomastro, 17 anni di Calderara di Reno, al quinto posto Miss Alpitour, Daniela Serra, 18 anni di Sala Bolognese, al sesto posto, Miss Dermal Institute, Giulia Politano, 18 anni di Bologna, settimo posto, Miss Interflora, Sofia Dondi, 18 anni di Sala Bolognese.

In gara anche l’imolese Filomena Damato, 26 anni. Da cinque anni il suo mestiere è quello di cantante, con un repertorio blues e soul, alle spalle anche la partecipazione, un anno fa, al gioco televisivo “Take me out”, in onda su Real Time, ora aspetta l’uscita del singolo “Good Time”, prevista ad inizio giugno, che anticipa il suo primo album, tutto di inediti, al quale sta lavorando, per l’etichetta PMS Studio di Alfonsine.

Domenica, come detto, è toccato ai trattori, una novantina in sfilata da Mordano fino a Imola. Partenza dal piazzale Agrintesa a Mordano, hanno poi raggiunto l’area verde a fianco del Famila, in via Pirandello, a Imola. Una sorta di ‘fiera viaggiante dei trattori” come la definisce l’organizzatore Giovanni Dall’Olio, che ha suscitato l’interesse degli imolesi, sempre più numerosi all’appuntamento. Ci sono i mezzi storici, come i Morris dei primi anni Cinquanta costruiti dalla ditta Venieri di Lugo utilizzando parti di carro armato. E ci sono mezzi all’avanguardia, potenti e sofisticati nell’elettronica come una super car.

L’enorme mietitrebbia New Holland CR 9.90, il top della gamma di ultimissima generazione, capace di mietere 250/300 quintali di grano all’ora. Tutta computerizzata, con anche guida satellitare, 600 cavalli di potenza, con un costo di 450 mila euro esclusa la testata, che cambia a seconda della tipologia di frumento da mietere. “E’ un mezzo specializzato per le grandi estensioni, in particolare nel ferrarese” spiega Gianni D’Ippoliti, di Medicina, che la guida come fosse una bicicletta. Lui lavora per la ditta Siterma di Sasso Morelli, che conta una decina di mezzi per lavorazioni in conto terzi.

Ci sono poi un paio di trattori che partecipano alle gare di Speed polling, che appartengono al gruppo ‘Nafta power team”. “Siamo una trentina di ragazzi, di Mordano, Sesto Imolese, Casola Canina, Granarolo, Medicina fra agricoltori e meccanici di mezzi agricoli. Abbiamo una quindicina di mezzi, di cui 4 speciali che abbiamo appositamente recuperato trasformando trattori che non usiamo e potenziandoli con vari accorgimenti tecnici” racconta Mattia Galeati, di Casola Canina, presidente del “Nafta power team”.

Foto Isolapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast