Cronaca

Inaugurato il parco partecipato di Zello, dopo i giochi ora si vota il regolamento

Inaugurato il parco partecipato di Zello, dopo i giochi ora si vota il regolamento

La Befana 2018 ha portato i giochi per il nuovo parco urbano di Zello che lo scorso aprile gli abitanti avevano scelto votando i preferiti da una lista con tanto di manifesto ed immagini. Grazie ad un vero e proprio percorso partecipato gli abitanti della frazione di Imola hanno di fatto contribuito alla realizzazione del nuovo parco pubblico realizzato nell”area della ex scuola demolita ormai un anno fa nell”ambito della riqualificazione urbanistica della frazione di Zello.

I giochi e il valore per la comunità. Come scelto dai 116 abitanti di Zello che hanno votato la scorsa primavera, i giochi che l”Amministrazione ha installato nel nuovo parco sono una “coccinella” a 4 posti, uno scivolo, un “xspeed”, un”arrampicata e un”altalena a tre posti. Oltre alle risorse investite dal Comune, complessivamente 30 mila euro, la comunità zellese ha contribuito economicamente in prima persona alla realizzazione del parco, segno del grande valore dello stesso per la frazione. Fra questi, la famiglia Farina ha permesso l”acquisto dell”altalena a tre posti in memoria del figlio Alessandro. I residenti Doriano Bertaccini e Angelo Di Maria hanno invece firmato un accordo di collaborazione per la cura dell’area.

Il nuovo regolamento. Dopo il percorso partecipato per la scelta dei giochi, fino al 21 gennaio è possibile scrivere per proprie buone regole di convivenza del parco attraverso un modulo predisposto ed inserire nell”urna che si trova al circolo di Zello. L’obiettivo è creare un regolamento condiviso da tutta la comunità da affiggere la prossima primavera sia in italiano, sia in dialetto, come richiesto dalla frazione. La traduzione in dialetto avverrà attraverso un laboratorio con i cittadini della comunità.

Il nuovo parco. Il nuovo parco giochi, progettato da BeniComuni srl, prevede 1.200 metri quadri di area verde polivalente informalmente attrezzata per il gioco del calcio, a scopo ricreativo, con anche il posizionamento di 2 porte di dimensioni idonee per il calcio a 5, mentre la restante porzione di circa 800 metri (a sud), a ridosso delle abitazioni, ospita i giochi destinati a bambini fino ai 10 anni votati dagli abitanti della frazione. Fra i vari interventi, è stato poi chiuso il pozzo non più utilizzabile, intubato il fosso di scolo posto ad est dell’area e posizionata una recinzione idonea, dotata di un accesso pedonale e di uno carrabile. Per l”intervento l”Amministrazione ha speso complessivamente 30 mila euro, utilizzando parte dell””Indennizzo disagio ambientale” legato alla discarica Tre Monti.

“Questo spazio pubblico è un esempio concreto di rigenerazione urbana che ha cambiato il volto di questa frazione – commenta il vicesindaco Roberto Visani -. In questa nuova area verde le famiglie potranno incontrasi e i bambini giocare in sicurezza. Vogliamo che il nostro territorio possa essere vissuto e amato il più possibile nella convinzione che la qualità della vita di una città si misura anche dal numero delle aree gioco e degli spazi verdi che rendono più belli e fruibili i nostri quartieri”.

Nella foto: il nuovo parco di Zello arredato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast