Cronaca

Medaglie d'onore alla memoria di quattro ex deportati del circondario

Medaglie d'onore alla memoria di quattro ex deportati del circondario

Come ogni anno, la Giornata della memoria è anche l”occasione per  la cerimonia di consegna delle medaglie d”onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

Dei dieci cittadini insigniti quest”anno alla presenza delle autorità civili e militari della provincia di Bologna e dei rappresentanti della Comunità ebraica in occasione della Giornata della memoria, quattro sono vissuti a Imola, Castel San Pietro, Medicina e Ozzano Emilia.

La medaglia alla memoria dell’imolese Pietro Buttazzi è stata consegnata dal prefetto e dal commissario straordinario, Adriana Cogode, alla nipote Barbara Buttazzi. Per Castel San Pietro ha partecipato il presidente del Consiglio comunale, Stefano Trazzi, che ha consegnato l’onorificenza a Ersilia Cavina di Osteria Grande, figlia dell’insignito Aldo Cavina. Per il medicinese Pietro Federici ha ritirato la medaglia la moglie Clementina Pondrelli, madre di Andrea Federici, già assessore all’Istruzione del Comune di Medicina sia con il sindaco Nara Rebecchi, sia durante il primo mandato del sindaco Onelio Rambaldi, presente alla cerimonia. Infine, per l’ozzanese Aldo Caprara, ha ritirato il premio il figlio Franco; per conto dell’Amministrazione comunale ozzanese ha consegnato l’onorificenza l’assessore Giuseppe Rossi.

La concessione della medaglia d”onore, coniata dalla Zecca dello Stato, è disciplinata dalla legge 206 del 2006. La medaglia conferita riporta, sul dritto, lo stemma della Repubblica italiana e la causa per cui è conferita; sul rovescio, dentro ad un cerchio di filo spinato, sono incisi il nome e il cognome di chi è stato internato o deportato. Per conseguire il riconoscimento è necessario presentare istanza all”apposito comitato della Presidenza del Consiglio dei Ministri (dalla persona stessa o, post mortem, da un familiare).

r.c.

Nella foto: la consegna della medaglia a Barbara Buttazzi alla memoria di Pietro Buttazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast