Sport

Ic Futsal, il presidente Brunori commenta le voci di fusione con l'Imolese

Ic Futsal, il presidente Brunori commenta le voci di fusione con l'Imolese

Pur perdendo l”ultima partita 4-2 contro la capolista Came Dosson (l”analisi della partita e il commento di un arrabbiato coach Pedrini sulla gestione della partita sono su “sabato sera” in edicola), i bianconeroverdi dell”Ic Futsal hanno ancora tutte le carte in regola per riuscire nell’impresa di conquistare la salvezza.

Alla resa dei conti mancano tre partite (eventualmente cinque se bisognerà passare dai play-out) e la classifica, nonostante gli zero punti conquistati nell’ultimo turno, è rimasta identica a prima, viste le contemporanee sconfitte di Cisternino, Lazio e Milano.

L’Ic Futsal questo fine settimana si riposta e tornerà in campo sabato 7 aprile dopo la sosta pasquale (nel prossimo week-end il campionato si fermerà per le final-eight di Coppa Italia), ma a tenere banco in questi giorni ci sono le voci di una possibile fusione con l’Imolese Calcio a 5.

«Prima voglio parlare della partita – ha esordito il presidente Matteo Brunori -. I giocatori in settimana si sono impegnati al massimo con sedute di doppi allenamenti e il match giocato è stato rovinato esclusivamente dagli arbitri. Noi qui ci giochiamo il campionato se ancora non si fosse capito».

Come commenta le voci di un interessamento dell’Imolese?

«Posso dire che è la quarta società che viene a parlare con noi ed è impossibile non rapportarsi con altre realtà. Comunque i contatti con l’Imolese vanno avanti da agosto, tramite il direttore generale Pedinelli, per far crescere i nostri e i loro giovani. Qualche esempio? Tedesco, che di recente è stato convocato in Nazionale, gioca da noi e proviene dal vivaio rossoblù, mentre il portiere Carpino ha fatto il percorso inverso».

Quindi il prossimo anno si sentirà ancora parlare di Ic Futsal?

«Certo e l’importante sarà consolidare questo gruppo di amici che con grande passione sta permettendo alla società di essere in questa categoria. Noi, ad ogni modo, continueremo sia in caso di salvezza che di retrocessione».

d.b.

Nella foto: il giocatore Mauro Castagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast