Cronaca

Incidente nella notte, in pezzi le lapidi dedicate ai Lavoratori ingiustamente licenziati

Incidente nella notte, in pezzi le lapidi dedicate ai Lavoratori ingiustamente licenziati

Qualche mese fa a causa di un incidente è andata in pezzi la statua di San Francesco del viale dei Cappuccini, ieri sempre un incidente ha danneggiato le due lapidi dedicate ai Lavoratori ingiustamente licenziati che si trovavano sulla rotonda tra le vie della Resistenza, Selice e Galvani. Il tutto è accaduto poco dopo l’una di domenica, un’auto, proveniente da via della Resistenza, non ha imboccato la rotatoria ed è finita sulla rotonda.

Il conducente, un uomo di 56 anni di Castel Guelfo, è uscito illeso dall’urto. Non a caso l’allarme alla polizia è giunto da alcune segnalazioni di automobilisti di passaggio che segnalavano un mezzo abbandonato sulla rotatoria. Invece quando le pattuglie sono intervenute hanno trovato il guelfese sul posto, poco lontano dall’auto danneggiata e immobile. Le lapidi erano in pezzi a terra in mezzo al”erba.  

Ora Area blu, la società in house che per il comune si occupa della gestione e mantenimento del patrimonio pubblico, sta facendo un sopralluogo per capire se le lapidi si possono aggiustare e riutilizzare o debbono essere rifatte del tutto, a quel punto il Comune deciderà il da farsi: “L’intenzione è comunque di averle a posto, compatibilmente con i tempi tecnici, per il 1° maggio, anniversario dell”intitolazione”.  

Non vi sono altri mezzi coinvolti e il conducente dell”auto è risultato negativo all’alcoltest. A suo carico però c’è la sanzione amministrativa per danneggiamento di segnaletica stradale e opera pubblica, ovvero 41 euro di multa.

l.a.

Nella foto le lapidi danneggiate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast