Cultura e Spettacoli

La copertina del libro di Bacchilega Editore sulla polka chinata ispira un murale a Bologna

La copertina del libro di Bacchilega Editore sulla polka chinata ispira un murale a Bologna

E’ visibile da fine dicembre, ma sta già attirando la curiosità anche dei turisti. Si tratta di un murale dove in primo piano spiccano le figure stilizzate di Ottavio Manuelli e Floriano Bertoncelli, due ballerini degli anni Cinquanta di polka chinata. L’immagine, curiosamente, ricalca la copertina del libro Quando la polka si ballava chinata, edito da Bacchilega nel 2010 e ancora acquistabile sul sito www.bacchilegaeditore.it (la sua scheda qui).

Il murale si trova nel cortile del centro sociale della Pace, al civico 53 di via del Pratello a Bologna. L’idea è venuta al bolognese Carlo Pelagalli, che proprio al centro sociale ogni lunedì racconta la storia della Filuzzi, i passi e il contesto socio-culturale in cui è nata. «Sul sito www.lisciobolognese.it presento molti libri sul ballo e la musica bolognese, tra cui quello della Bacchilega editore – racconta -. Stiamo assistendo a un ritorno dei giovani alle nostre serate, basti pensare che i lunedì di ballo al centro sociale della Pace sono frequentati in buona parte da studenti universitari, attratti dalla gioia e dalla spensieratezza del genere».

Il murale, lungo più di sei metri, è stato realizzato dall’artista italiana Ale Senso, nata a Bergamo, ma che vive e lavora a Berlino, che si è ispirata ai libri sul ballo in possesso del centro sociale, tra cui quello edito dalla Bacchilega. Nel nostro territorio, la polka chinata è stata portata alla ribalta dai video e dalle apparizioni tv degli ozzanesi Antonio Clemente e Loris Brini e dei castellani Alessandro Lenzi e Alessandro Poli.

ti.fu.

Nella foto: il murale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast