Cronaca

Melvin Jones Fellowship, premiato Marco Gasparri, il presidente della Fondazione Montecatone

Melvin Jones Fellowship, premiato Marco Gasparri, il presidente della Fondazione Montecatone

Non per i tanti ruoli che ricopre bensi per l”impegno personale e sociale, anche Marco Gasparri, come Fabrizia Fiumi, è stato insignito da parte del Lions club Val Santerno di un Melvin Jones Fellowship, il massimo riconoscimento lionistico.

«Ricevere un riconoscimento come persona fisica e non come una delle giacche dei miei tanti ruoli non è solo piacevole, ma mi permette anche di dimostrare pubblicamente che l’impegno nei confronti del prossimo paga a livello curricolare oltre che personale». ha commentato Gasparri.

In ambito lavorativo, nel settore tecnologico, Gasparri è amministratore delegato dell’azienda Aepi e presidente della società Iprel Progetti. Inoltre è presidente della delegazione imolese di Confindustria Emilia Area Centro. In ambito sociale è attivo dal 2004, prima come consigliere delle scuole San Giovanni Bosco di Imola, dal 2011 anche come presidente della onlus Fondazione Montecatone.

«Dare agli altri è importante per la società ma anche per se stessi – commenta -. Allargare i propri orizzonti soprattutto a livello sociale, dedicandovi il proprio tempo, contribuisce alla crescita umana, personale e professionale anche più di un corso di formazione. Solo includendo fra le proprie esperienze anche quelle del mondo reale si diventa una persona completa».

Nell’esperienza di Montecatone Gasparri ha portato le proprie competenze e capacità organizzative e manageriali. Fra le attività che segue da vicino vi sono il servizio sociale nazionale e gli eventi attraverso cui Montecatone raccoglie fondi per i propri progetti solidali e si racconta alla città. «Quello che Montecatone dona a me è ben di più di quanto io faccio per questa eccellenza imolese – ammette Gasparri -. Prima per me era solo un luogo cui passavo davanti quando andavo in bici. Quando mi è stato chiesto di collaborare ai progetti della Fondazione Montecatone ho accettato mettendoci tutto me stesso ed anche la faccia in prima persona, come sono solito fare in tutte le cose. In breve tempo Montecatone è diventata un’esperienza di vita straordinaria perché é un luogo dove si lavora per trasformare il limite della disabilità in una nuova opportunità per l’individuo».

L”intervista completa a Marco Gasparri è su «sabato sera»del 3 maggio, insieme all”intervista all”altra imolese premiata, Fabrizia Fiumi.

Nella foto: Marco Gasparri (a destra) con il presidente del Lions club Val Santerno Gabriele Vassura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast