Cultura e Spettacoli

Notte dei musei, San Domenico e Palazzo Tozzoni fino a mezzanotte ad 1 euro, e c'è pure la mostra di Davide Serpetti

Notte dei musei, San Domenico e Palazzo Tozzoni fino a mezzanotte ad 1 euro, e c'è pure la mostra di Davide Serpetti

Anche quest’anno i Musei civici imolesi aderiscono sabato 19 maggio alla “Notte europea dei musei”, l’iniziativa nata nel 2005 con migliaia di musei in tutta l”Europa che aprono in maniera straordinaria e contemporanea per un’intera serata. A Imola si potranno visitare il Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni fino a mezzanotte spendendo appena 1 euro.

In occasione di questa magica notte nel Museo di San Domenico inaugura anche Residenzamuseo/03 con la mostra dal titolo “Reload”, che espone i lavori realizzati da Davide Serpetti, l”artista vincitore del concorso Chiamata alle arti! a cui hanno partecipato ben 18 artisti emergenti.

Il bando, promosso dai Musei civici, offre la possibilità di lavorare all’interno del museo, chiedendo all’artista la disponibilità ad entrare in contatto con il contesto della città e con il patrimonio del museo in un progetto di reciproco arricchimento. La mostra Reload presenta il lavoro artistico realizzato durante la residenza al museo, che offre una originale e contemporanea lettura delle collezioni museali della città. 

Davide Serpetti è nato a L’Aquila nel 1990, si è formato alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e alla Royal Academy of Fine Arts di Ghent in Belgio, a Imola ha lavorato, durante i mesi della residenza nell’atelier, concentrandosi e attingendo al vastissimo repertorio di immagini, oggetti e forme che il museo di San Domenico offre. Stimoli visivi e suggestioni che poi ha selezionato, assemblato, contaminato fino ad arrivare a creare i dipinti esposti nella mostra Reload: una serie di undici quadri in cui campeggiano piccoli oggetti o particolari di opere del museo divenuti presenze visionarie, strane e spaesanti, capaci di suscitare stupore e creare un corto circuito tra passato e futuro, ed una serie di tre dipinti di maggiori dimensioni in cui prendono vita tre fantastiche chimere frutto della fusione di immagini disparate. Sono figure cariche di colore ed energia. 

La mostra resterà aperta dal 20 maggio al 15 luglio 2018, ad ingresso gratuito, con i seguenti orari: dal martedì al venerdì 9-13; sabato 15-19; domenica 10-13, 15-19; sabato 2 giugno 10-13;15-19. Mercoledì 11 luglio alle ore 21 è in programma una visita guidata. (r.c.)

Nella foto Davide Serpetti al lavoro a Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast