Imola

#ElezioniImola2018, uffici comunali aperti per rifare la tessera elettorale. Come si vota e il facsimile della scheda

#ElezioniImola2018, uffici comunali aperti per rifare la tessera elettorale. Come si vota e il facsimile della scheda

Domani, per chi ancora non lo sapesse, gli elettori di Imola sono chiamati alle urne per l’elezione diretta del sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale e dal dopoguerra. I seggi saranno aperti dalle ore 7 alle 23. Per poter votare occorrerà portare con sé un documento d’identità valido e la tessera elettorale (dove sono riportati l’ubicazione e il numero del seggio). 

Ovviamente occorre verificare per tempo che la tessera elettorale non sia andata smarrita, deteriorata oppure siano esauriti gli spazi a disposizione per la timbratura al momento del voto. Per rifare la tessera elettorale ci si deve rivolgere agli uffici comunali dei Servizi per il cittadino in piazzale Ragazzi del ’99 (al secondo piano, sopra il Borghetto) e per venire incontro ai cittadini sono state previste anche delle aperture straordinarie, in particolare oggi dalle ore 9 alle 18 e domani, domenica 10 giugno, dalle ore 7 alle 23. 

Per quanto riguarda il voto, la legge prevede diverse possibilità per esprimere il proprio voto:
– tracciare un segno solo sul nome di un candidato sindaco, in questo caso il voto sarà attribuito solo ad esso;
– tracciare un segno solo su una lista di candidati consiglieri (contrassegno o simbolo), in questo caso il voto sarà attribuito sia alla lista sia al candidato sindaco ad essa collegato;
– tracciare un segno sia sul nome del candidato sindaco sia su una delle liste ad esso collegate, in questo caso il voto sarà attribuito sia al candidato sindaco che alla lista;
– tracciare un segno sia sul nome di un candidato sindaco che su una lista ad esso non collegata, è il famoso voto disgiunto, il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista. 

E non è finita qua. E’ possibile anche esprimere un massimo di due preferenze scrivendo il cognome dei candidati consiglieri scelti nelle apposite linee tratteggiate a fianco del contrassegno/simbolo della lista (indicare il nome e cognome in caso di omonimia). Se le preferenze sono due devono essere di genere diverso (uomo e donna), pena l’annullamento della seconda preferenza. Da notare che le preferenze possono riguardare una sola lista.
Inoltre, se sulla scheda elettorale viene scritta solo la preferenza (nessun segno su candidato sindaco o contrassegno di lista) il voto è comunque valido e anche per la lista stessa e il candidato sindaco ad essa collegato.

Per ogni dubbio cӏ il sito web del Comune di Imola con lo Speciale Elezioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast