Elezioni

#ElezioniImola2018, domenica c'è il ballottaggio per scegliere la sindaca. La scheda e come si vota

#ElezioniImola2018, domenica c'è il ballottaggio per scegliere la sindaca. La scheda e come si vota

Chi avesse programmato gite fuori porta o fine settimana al mare si ricordi che domenica 24 giugno, dalle ore 7 alle 23, c’è il secondo e ultimo appuntamento con le urne per eleggere il sindaco di Imola, o meglio la sindaca, dato che ci sarà da scegliere fra Manuela Sangiorgi (per sorteggio posizionata a sinistra sulla scheda elettorale) e Carmela Carmen Cappello (a destra).  

Sono loro, tra i sette candidati in lizza, ad aver ottenuto il maggior numero di consensi al primo turno, il 10 giugno scorso. Cappello ha ottenuto 12.995 voti pari al 42% (è sostenuta dalle liste Imola Futuro – Area Civica; Sinistra per Imola; Imola Più – Lista Civica; Partito Democratico; Partecipazione & Innovazione); per Manuela Sangiorgi i voti sono stati 9.062 pari al 29,29% (è sostenuta dalla lista Movimento 5 Stelle). 

Nulla è cambiato rispetto al primo turno. La legge elettorale prevede possano esserci degli apparentamenti tra primo e secondo turno, accordi formali che portano eventuali ulteriori liste a spartire il tesoretto del 60% dei seggi che spetta al vincitore del ballottaggio. Ma non sono stati fatti apparentamenti.

Ci sono alcune cose che tener presenti per prepararsi all’appuntamento con la scheda elettorale. Prima di tutto che al ballottaggio potranno votare tutti, anche chi non l’ha fatto al primo turno (l’affluenza è stata del 57,29%). Però, dato che è una prosecuzione delle operazioni del primo turno, non potrà votare chi ha compiuto i 18 anni dopo il 10 giugno ma solo coloro che avevano maturato il diritto prima, tradotto i 18enni che voteranno per la prima volta saranno sempre 170 (80 maschi e 90 femmine) e gli aventi diritto complessivi 55.087 (26.507 maschi e 28.580 femmine). 

Le modalità di voto sono sostanzialmente analoghe al primo turno: è possibile tracciare un segno sia sul rettangolo col nome di una delle due candidate sindaco sia su una delle liste ad esse collegate, oppure tracciare un segno solo sul rettangolo col nome di una delle due candidate sindaco o su una delle liste ad esse collegate. Da notare che il voto dato ad una lista andrà alla candidata sindaca ma non modificherà il risultato ottenuto dalla lista al primo turno. 

L’unica differenza sostanziale rispetto al primo turno è che al ballottaggio non è possibile il voto disgiunto: se si traccia un segno sul nominativo di una delle candidate alla carica di sindaco e sul simbolo di una lista collegata all’altra il voto non viene ritenuto valido. 

Vincerà il ballottaggio la candidata che avrà ottenuto il maggior numero di voti validi. In caso di parità, la legge prevede che sia eletto il candidato più anziano (in questo caso Cappello che è del ‘65 mentre Sangiorgi del ’72). (r.c.)

Sul “sabato sera” in edicola da domani 21 giugno altre informazioni sul ballottaggio e le interviste della redazione alle due candidate

Tutte le informazioni pratiche anche sul sito del Comune di Imola

Il fac simile della scheda elettorale per il ballottaggio; Manuela Sangiorgi e Carmela “Carmen” Cappello 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast