Cronaca

Un manto in erba sintetica per la rotonda sulla Selice a Imola

Un manto in erba sintetica per la rotonda sulla Selice a Imola

Dopo una partenza in sordina, ora il bando per ricercare sponsor per le rotonde di Imola sembra decollare. In sostanza, al pari di quanto avviene in altre città, associazioni, imprese oppure privati, in cambio della manutenzione ordinaria dell’aiuola oppure di un nuovo allestimento, hanno ottenuto la possibilità di installare dei cartelli con il nome della propria azienda in zone trafficate, ergo un’opportunità di pubblicità. Proprio in questi giorni è stato completato il nuovo allestimento della rotatoria intitolata ai Lavoratori ingiustamente licenziati tra le vie Selice, Resistenza e Galvani, una delle più grandi che, tra rotonda e isole spartitraffico laterali, conta ben 350 metri quadrati.

Al posto delle rose è comparso un tappeto in erba sintetica del tutto simile a quello che sempre più spesso viene usato per i campi da calcio. Una scelta per certi versi bizzarra, ma che sicuramente riduce di molto i costi della manutenzione, e che si giustifica appieno se si considera che ad «adottare» quella rotatoria è stata l’azienda Green Power Service Srl di Vergato, che l’anno scorso ha sostituito anche il manto del campetto dell’impianto sportivo Calipari in via Curie. «Le rose in alcuni punti stavano diventando rade, c’erano degli infestanti e si erano rovinate anche in seguito ad un paio di incidenti stradali» spiega Loris Pasotti, responsabile dell’Unità operativa Verde di Area Blu.

L’ultimo schianto si è verificato lo scorso marzo, quando un uomo è ?nito con la sua auto all’interno della rotatoria, danneggiando le due lapidi contenenti l’intitolazione. «Le lapidi sono già state sistemate e riposizionate – prosegue Pasotti -. Le abbiamo tolte nei giorni scorsi intanto che con il personale interno ad Area Blu abbiamo tolto i fiori, il telo paciamante, la ghiaia e l’impianto di irrigazione per preparare il terreno al nuovo allestimento in erba sintetica».

Ad oggi, come indicato sul cartello, l’allestimento è ancora provvisorio e sarà da completare entro settembre. «Stiamo pensando ad una decorazione con spicchi di ghiaia oppure all’inserimento di alcune piante grasse al centro» abbozza Pasotti, che aggiunge: «stiamo valutando se inserire, almeno inizialmente, un altro cartello per segnalare cosa non si può fare su un manto sintetico, ad esempio non si può camminare con i tacchi, gettare sigarette o portare i cani a fare i propri bisogni».

gi.gi.

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 giugno.

Nella foto; il nuovo allestimento della rotonda con il manto sintetico

2 Comments

  • Io preferivo le rose.
    Se qualcuno ci si è schiantato sopra danneggiando roseto e altro il risanamento spetta a lui.

  • …quelli a piedi li avvisi… e quello che passa in auto e butta mozziconi dal finestrino ?
    spero di sbagliarmi… ma la vedo male

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast