Cronaca

Danni e nessuna refurtiva dopo la spaccata notturna al chiosco Baruffa di Zolino

Danni e nessuna refurtiva dopo la spaccata notturna al chiosco Baruffa di Zolino

Nella notte tra domenica e lunedì ladri, o semplicemente vandali, in azione nel quartiere Zolino. A farne le spese questa volta è stato il chiosco «Baruffa» di via Massimo Villa, aperto dalla nuova gestione da soli tre mesi.

I malviventi, infatti, hanno sfondato a picconate la vetrata di servizio a scorrimento e antisfondamento cercando di rubare il registratore di cassa che è stato ritrovato la mattina seguente, da una delle titolari, incastrato nella fessura del vetro con le monetine sparse ovunque. Probabile che a far desistere i ladri sia stato il buco per estrarlo troppo stretto o che in quegli attimi siano stati disturbati da qualcosa o da qualcuno.

La titolare, inoltre, ha ritrovato schegge di vetro dappertutto, perfino dentro alle friggitrici. L”attività, però, non si è fermata e la vetrata è già stata sostituita. Il chiosco era già stato preso di mira durante la gestione precedente e sull”accaduto sta indagando la polizia.

Il raid notturno nella zona, infine, ha interessato anche alcune auto parcheggiate nei pressi del vicino supermercato «Conad», che ieri mattina i proprietari hanno ritrovato con i vetri spaccati.

r.c.

Foto d”archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast