Cultura e Spettacoli

Contributi per cinque milioni di euro dalla Regione per biblioteche, musei e archivi emiliano romagnoli

Contributi per cinque milioni di euro dalla Regione per biblioteche, musei e archivi emiliano romagnoli

Alle biblioteche e agli archivi andranno poco più di 3,4 milioni di euro, mentre oltre 1,5 milioni sono destinati ai musei dell’Emilia-Romagna. In tutto cinque milioni di euro che la Regione mette a disposizione degli istituti culturali con i piani bibliotecario e museale 2018 approvati in questi giorni dalla Giunta.

I finanziamenti sono stati decisi in base alle proposte avanzate dall’Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali (Ibacn) e mirano al miglioramento miglioramento, allo sviluppo e alla qualificazione degli istituti culturali, in particolare per la realizzazione di nuovi servizi e allestimenti, adeguamento delle sedi e delle dotazioni tecnologiche e per progetti e attività di valorizzazione di beni e raccolte.

I piani, rispettivamente di 3.423.174 di euro per la programmazione bibliotecaria e archivistica e 1.571.000 per quella museale, tengono conto delle richieste di contributo che i Comuni o le Unioni hanno inoltrato all’Ibacn: si tratta di 190 proposte formulate da 99 enti pubblici (93 Comuni e 6 Unioni di Comuni), per complessivi 6.400.000 euro e con richieste di contributo di circa 3.130.000 euro.

Tali richieste si sono viste assegnare contributi per 2.495.600 euro, per il sostegno a 168 interventi ammessi in seguito a istruttoria.Un monte di 1.105.574 euro è destinato ai sistemi territoriali, allo sviluppo dei servizi e all’evoluzione dei sistemi informativi e informatici di biblioteche e musei che rendono accessibili i beni e le informazioni ai cittadini, mentre per gli interventi diretti dell’Ibacn per la catalogazione, l’inventariazione, il censimento, la conservazione, il restauro, la promozione e la valorizzazione dei beni culturali e dei patrimoni degli archivi, delle biblioteche e dei musei sono disponibili 725.000 euro.

Ricordiamo, infine, che la legge regionale 18 del 2000 consente anche a soggetti privati aventi personalità giuridica e senza fini di lucro di rientrare nell’organizzazione regionale sia bibliotecaria che museale attraverso la stipula di convenzioni. Anche questi soggetti, titolari di istituti culturali a valenza regionale, possono arricchire l’offerta bibliotecaria, archivistica e museale della regione, in base all’importanza dei loro patrimoni e ai servizi per i cittadini. Per questo anche alle 36 istituzioni private ammesse sono stati assegnati contributi a fronte di interventi proposti, nella misura di 668.000 euro complessivamente.

Nella foto: l”Aula Magna della Biblioteca comunale di Imola (foto tratta dalla pagina Facebook Comune di Imola – Cultura)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast