Cronaca

Liberafesta 2018, alla Stalla Rifondazione Imola fa il punto sulle novità a sinistra

Liberafesta 2018, alla Stalla Rifondazione Imola fa il punto sulle novità a sinistra

«Un’occasione per provare a rilanciare il partito; un’occasione di confronto per militanti e simpatizzanti, dato che siamo oscurati a livello mediatico; un’occasione per spiegare le nostre linee e un modo per ricreare quel senso di comunità che esisteva nei partiti comunisti». Così Lorenzo Dal Monte, segretario del Partito di rifondazione comunista-Sinistra europea di Imola, anticipa le finalità della 27ª edizione di Liberafesta, quest’anno in programma dal 31 agosto al 3 settembre, dalle ore 18.45 in poi, al centro sociale La Stalla.

Quattro serate in cui si parlerà soprattutto di politica, nazionale e locale, ma anche di temi sociali, come immigrazione e mafia. Il tutto condito come sempre da cibo, nel ristorante aperto dalle ore 19.15, e musica (sabato 1 settembre, alle ore 21, El Platillo Mixto e Colimbo in concerto). Ospite della prima serata, venerdì 31 agosto, sarà Paolo Ferrero, oggi vicepresidente nazionale di Sinistra europea, che alle ore 21 darà il via alle iniziative politiche con il suo comizio. A seguire, dibattito con Valerio Salvini, portavoce locale di Potere al popolo, Filippo Samachini, già candidato sindaco a Imola per la lista Sinistra Unita Imola, Michele Sergi, segretario di Sinistra Italiana Imola e altri esponenti della sinistra imolese. A coordinare la serata sarà Lorena Mirandola, giornalista di sabato sera.

Domenica 2 settembre (ore 21) il dibattito si parlerà di immigrazione con il sindacalista Fiom Wahid Ghribi, Stefano Galieni, responsabile nazionale Movimenti, pace e immigrazione del Prc, e Sara Visintin, del Prc di Rimini e componente del Comitato politico nazionale.

Infine lunedì 3 settembre (ore 21) si terrà l’iniziativa dal titolo «Dal processo Aemilia al processo Black monkey: risvolti e cambiamenti nella nostra regione». Bolu Oladejo ne discuterà con Gaetano Alessi, attivista autore del libro Mafie in Emilia Romagna e co-autore del dossier Tra la via Aemilia e il West, e con Massimo Manzoli, consigliere comunale per la lista Ravenna in Comune.

Nel corso di Liberafesta quest’anno sarà presente anche un banchetto di Potere al popolo Imola per la raccolta di adesioni al progetto, partito lo scorso dicembre dal centro sociale Je so’ pazzo di Napoli. La lista di Potere al popolo ha poi partecipato alle ultime elezioni politiche. «Rifondazione Imola è con Potere al popolo – spiega Dal Monte, assieme a Gianluigi Bettini e Stefano Tampieri di Rifondazione Imola -. Stiamo cercando di arrivare a una posizione unica e unanime sui temi più importanti. E’ un percorso complicato, con tante realtà che non si parlavano da tanti anni. A inizio ottobre ci sarà l’assemblea nazionale. L’obiettivo non è arrivare a un partito unico, ma a una piattaforma che raccolga le varie realtà della sinistra, frammentate nel tempo. A livello locale tendiamo a una formazione che possa federare diverse sensibilità con uno stesso comune denominatore: i valori tradizionali della sinistra, l’attenzione agli ultimi e ai beni comuni come acqua, sanità, sanità, scuola e cultura, la difesa dei valori della Costituzione».

La festa si svolgerà anche in caso di maltempo.

r.c.

Nella foto: l”edizione 2017 di Liberafesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast