Sport

Baseball A2, oggi il via ai play-off. Il capitano dei Redskins Cortini: «Più forti di un anno fa, ma fare l’A1 sarà dura»

Baseball A2, oggi il via ai play-off. Il capitano dei Redskins Cortini: «Più forti di un anno fa, ma fare l’A1 sarà dura»

Via ai play-off, caccia all’A1. Dopo lo scudettino della passata stagione, la riforma dei campionati di quest’anno può davvero portare i Redskins Imola alla massima serie del baseball italiano. Tutto passerà dai play-off in partenza oggi, con la prima sfida che vedrà di fronte gli «Indiani» imolesi e gli Athletics Bologna. Prima doppia sfida sul campo degli avversari, al Pilastro: oggi si giocherà alle ore 15, mentre gara-2 è in programma domenica alle 10. I Redskins arrivano ai play-off dopo una regular season da 21 vittorie e 7 sconfitte: un buon ruolino di marcia, come ci conferma il capitano della squadra Federico Fedo Cortini. «Dopo lo scudetto dell’anno scorso, siamo ripartiti con l’intenzione di fare un campionato di vertice – spiega Cortini, che oltre ad essere un giocatore dei Redskins ne è anche il preparatore atletico -. Abbiamo preso stranieri mirati, azzeccando tutti gli acquisti: i risultati parlano chiaro, il bilancio è migliore dello scorso anno».

Gli Athletics sono arrivati ai play-off nonostante un record perdente (15 vinte e 17 perse). Passare il turno non dovrebbe essere un grosso problema per voi. «Speriamo, nel baseball non è mai detto niente, può cambiare tutto da un momento all’altro. Conosciamo bene i nostri avversari, anche se quest’anno non erano nel nostro girone. Sono una buona squadra, ma se esprimiamo il nostro livello dovremmo farcela. Siamo tutti nelle migliori condizioni, anch’io sto riprendendo dalla frattura al naso».

Cosa prevede il regolamento in caso di passaggio del turno?

«Se battiamo gli Athletics ci qualifichiamo per la finale, anche se non si tratta di una sfida a livello nazionale. Passando questo turno entriamo nelle migliori 8 e la formula di quest’anno prevede 4 promozioni in Ibl: serve passare un altro turno per farcela. Non c’è una reale vincitrice del campionato di A2, è una formula un po’ brutta…».

La società ha le carte in regola per fare l’A1?

«La Federazione vuole aumentare il numero di squadre in Ibl, quindi chi si guadagna il diritto di fare la massima serie non potrà rinunciarci, pena la retrocessione in C. L’anno scorso fu fatta una scelta societaria perché fare l’Ibl comporta troppi investimenti e la dimensione dei Redskins è l’A2; quest’anno vedremo. In più c’è la questione campo: il nostro non è illuminato e nella massima serie si gioca in notturna. Questa problematica è di competenza del Comune, noi possiamo farci poco. L’Ibl è un campionato praticamente professionistico, mentre noi lavoriamo tutti… Intanto arriviamoci, poi la società farà le sue valutazioni».

an.cas.

Nella foto: Federico Cortini nel box di battuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast