Cronaca

Ancora multe dalla municipale per auto e moto senza revisione e l'uso del cellulare alla guida

Ancora multe dalla municipale per auto e moto senza revisione e l'uso del cellulare alla guida

Sedici multe per l’utilizzo del cellulare alla guida, dieci per il mancato uso delle cinture di sicurezza e ben 75 per non aver fatto la revisione periodica del veicolo come prescrive la legge. Sono solo alcune delle violazioni rilevate nei primi otto mesi dell’anno dalla polizia municipale imolese durante i suoi controlli sulle strade.

“Purtroppo rimane sempre alto il numero dei veicoli che circolano senza essere stati sottoposti alla prescritta revisione periodica”. A lamentarlo è la stessa polizia municipale con una nota del Comune. “La revisione periodica dei veicoli a motore, prima di essere una norma di legge e quindi un obbligo da rispettare, è sicuramente un momento importante per verificare lo stato di salute e di sicurezza del veicolo, che garantisce ai cittadini maggiore sicurezza sulle strade e migliore tutela dell”ambiente”. La violazione (articolo 80 del Codice della strada) prevede una sanzione amministrativa da 169 euro e la sospensione della circolazione del veicolo, fino all’effettuazione della revisione.

Altri 25 automobilisti sono stati trovati alla guida di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa. In questo caso la violazione (articolo 193 del Codice della strada) comporta 848 euro e il sequestro del veicolo ai fini della confisca. Per chi viene trovato alla guida con il cellulare, un malcostume decisamente pericoloso come hanno appurato molti incidenti, è punito con 161 euro e una decurtazione di 5 punti dalla patente; inoltre, nel caso in cui il conducente incorra in due di queste infrazioni in un biennio, è prevista la sospensione della patente da 1 a 3 mesi.

“L’uso del telefono cellulare in maniera scorretta comporta il distogliere lo sguardo dalla strada, o le mani dal volante o dal manubrio del motociclo – precisano dalla municipale -. Considerando che alla velocità di 50 km/h un veicolo percorre oltre 13 metri al secondo, è facile intuire come comportamenti scorretti (come ad esempio scrivere un messaggio) possa creare un grave pericolo per la sicurezza stradale”. Il Codice della strada consente l”uso di viva voce o auricolari (è vietato l’uso del telefono cellulare anche nel caso in cui sia attivato il viva voce, ma si sorregga il cellulare con la mano). 

“Questi dati purtroppo evidenziano ancora una elevata propensione degli utenti della strada a comportamenti fuori dalla legalità ed, a volte, pericolosi verso gli altri. Mi riferisco in particolar modo ai veicoli che circolano senza essere revisionati o senza assicurazione così come all”utilizzo non regolare del cellulare durante la guida. Sono condotte che vanno continuamente corrette perché, oltre ad arrecare danno a se stessi, creano una potenziale pericolosità per tutti” sottolinea Maurizio Lelli, assessore alla Polizia Municipale.

Foto d”archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast