Cronaca

20 mila presenze in tre giorni: successo per l'edizione 2018 di RestArt. IL VIDEO

20 mila presenze in tre giorni: successo per l'edizione 2018 di RestArt. IL VIDEO

Circa 20 mila persone hanno preso parte all”edizione 2018 di RestArt-Urban Festival, l”evento organizzato all”interno del parco di via Guicciardini che come obiettivo aveva quello di «colorare» con vere e proprie opere d”arte le facciate dell”Istituto Paolini-Cassiano, del Liceo scientifico Valeriani e delle scuole medie Valsalva. Per tre giorni, da venerdì 14 a domenica 16 settembre, tanta gente di tutte le età ha quindi ammirato gli artisti all’opera e le mostre fotografiche a cielo aperto, partecipato a laboratori per grandi e più piccoli, assistito a concerti, esibizioni di ballo e dj set. 

Oggi, quindi, un primo giorno di scuola un po” diverso ha interessato gli studenti di questi istituti che, ancora prima di entrare in classe, hanno potuto ammirare i murales realizzati dagli artisti Zedz, Artez e Mr. Woodland. «Uno degli obiettivi di RestArt è quello di regalare alla città opere che i cittadini non si stanchino mai di osservare, perché è nelle rappresentazioni più complesse e ricche di dettagli che si possono scoprire sempre nuovi significati- afferma il direttore artistico del festival RestArt, Cesare Bettini-. Ogni anno scegliamo di alternare collettivi di artisti  che “condividono” più muri ad artisti che realizzano opere d’arte singole e, come ogni anno, il festival dimostra di essere all’altezza dei progetti che si popone di realizzare. Tutto ciò è possibile grazie anche alle moltissime persone che seguono e apprezzano RestArt. Speriamo che questa progettazione partecipativa possa  proseguire, ingrandirsi e toccare altri luoghi di Imola».

La VI edizione di RestArt – Urban Festival realizzata dall’associazione culturale Noi Giovani, con il contributo del Comune di Imola, della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna, con Avis come main sponsor e inserita nell”agenda italiana degli eventi dell”Anno Europeo Patrimonio Culturale 2018 è andato in scena in una delle location più apprezzate di sempre.

r.c.

Nella foto (Isolapress): uno degli artisti all”opera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast