Sport

Tennis U14, il talento dell'imolese Enrico Baldisserri non si discute ma la Piatti Academy può attendere

Tennis U14, il talento dell'imolese Enrico Baldisserri non si discute ma la Piatti Academy può attendere

Il risultato forse poteva essere migliore, ma la bella esperienza rimane. Enrico Baldisserri, giovane tennista imolese che si allena al Cacciari con la maestra Paola Tampieri, è stato ancora una volta protagonista ai campionati Italiani Under 14, che si sono disputati a Napoli dal 3 al 9 settembre. Il talentino imolese, tesserato per il Ct Bologna, è entrato in tabellone con la testa di serie numero 8, ma si è dovuto arrendere ai sedicesimi di finale all’abruzzese Antonino Rattenni, bravo ad imporsi in tre set (6-3, 2-6, 6-3). «Enrico non è riuscito a rispettare i pronostici, visto che era il numero 8 del tabellone e quindi avrebbe dovuto fare almeno un paio di turni in più – spiega il padre Davide -. Va comunque dato merito all’avversario: ha disputato un’ottima partita».

Nel doppio Enrico se l’è cavata meglio.

«Decisamente. Lui e il compagno forlivese Jacopo Bilardo, altro ragazzo che si allena a Imola (al Tennis Club del centro sociale La Stalla, nda), hanno ottenuto tre vittorie di ottimo livello, perdendo solo in semifinale al tie-break del terzo set dal duo Ferri – Gandolfi».

I risultati ottenuti da Enrico restano comunque molto soddisfacenti.

«Sì, anche se è un peccato che soffra un po’ la tensione agli Italiani. Ha avuto come best ranking il nº 90 in Europa, ora gravita attorno alla 115ª-120ª posizione. Si può dire che sia un ottimo doppista: in primavera ha vinto in Portogallo un torneo 1ª Categoria, l’equivalente di uno Slam a livello Junior, in coppia con Niccolò Ciavarella (testa di serie numero 1 agli Italiani di Napoli, nda). Enrico si è già imposto in tre tornei internazionali in doppio, con tre compagni diversi. E’ molto bravo ad adattarsi».

Circolava la voce che il futuro di Enrico sarebbe stato al Piatti Tennis Center?

«No, per ora resta qua. Quella di Piatti è un’Academy molto costosa. Attualmente Enrico è seguito dalla Federazione, che ha proposto ad alcuni ragazzi di trasferirsi in centri specializzati per giocare a tennis, ma in questa occasione Enrico non è stato preso in considerazione. Non dimentichiamo poi che lui si allena già un  giorno alla settimana all’Academy dei Giardini Margherita di Bologna, che può contare anche su uno dei migliori talenti azzurri, Marco Cecchinato».

Quali sono le prossime competizioni importanti a cui Enrico parteciperà?

«A livello internazionale la più importante è lo Yellow Bowl, in programma alle Canarie dal 20 ottobre. Tra due settimane, invece, inizierà la Final Eight a squadre di Cagliari, con il Ct Bologna che si è qualificato per il terzo anno consecutivo. Si tratta di un grande risultato».

an.cas.

Nella foto: a sinistra Enrico Baldisserri insieme a Jacopo Bilardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast