Sport

L'ex Davide Bombardini e la sua Imolese: «Siamo in serie C, ora non bisogna accontentarsi»

L'ex Davide Bombardini e la sua Imolese: «Siamo in serie C, ora non bisogna accontentarsi»

«Siamo finalmente in serie C, dopo tanti anni sfortunati. Grazie alla società, è tutto molto bello». L’attaccamento ai colori rossoblù di Davide Bombardini s’intuisce subito dai verbi che usa, come se questo salto di categoria fosse un po’ anche suo. L’Imolese, in fondo, l’ha lanciato nel grande calcio nei primi anni ’90 e, nonostante il suo girovagare per l’Italia, è sempre rimasto legato alla squadra e alla città. «L’Imolese è la mia squadra del cuore – ha spiegato Bomba – perché è lì che ho iniziato a muovere i primi passi da calciatore, centrando anche una storica promozione in D».

In carriera hai giocato anche in serie C con la maglia del Palermo.

«Il livello rispetto ad oggi non è paragonabile, anche solo per i giocatori che allora scendevano in campo. Quella era una C vera per mille motivi».

L’Imolese ha le carte in regola però per ben figurare?

«Può fare bene. Ci sono realtà che si sognano strutture come il Bacchilega e ora che hanno il vento in poppa non devono certo accontentarsi».

Magari ti vedremo al Galli, quando giocherà il Ravenna, insieme al tuo amico ed ex giallorosso «Bobo» Vieri.

«Chissà. Non è male come idea…». 

d.b.

Nella foto: Davide Bombardini assieme all’amico «Bobo» Vieri mentre gioca a beach football

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast