Cronaca

Questo Natale avrà la sua stella cometa, la 46P/Wirtanen visibile perfino dalla Terra

Questo Natale avrà la sua stella cometa, la 46P/Wirtanen visibile perfino dalla Terra

Quest’anno il cielo di dicembre sarà illuminato dal simbolo natalizio per antonomasia: la cometa. Per la precisione si tratta di 46P/Wirtanen, cometa scoperta esattamente 70 anni fa dall’astronomo statunitense Carl Wirtanen. Scientificamente il numero 46 indica che si tratta della quarantaseiesima cometa ad oggi scoperta su 375 complessive, mentre la lettera P indica la sua periodicità, ovvero segue un’orbita precisa intorno al sole che la fa avvicinare ogni 5 anni.

Quest’anno la cometa Wirtanen è visibile, perfino ad occhio nudo, dal 10 al 17 dicembre, con picco di luminosità domenica 16. «Le dimensioni del nucleo, composto di roccia e ghiaccio, sono circa un decimo della più nota cometa 1P/Halley, la prima ad essere stata scoperta – spiega Simona Righini, astronoma e presidente dell’associazione Astrofili imolesi -. In questa occasione Wirtanen sarà particolarmente vicina alla Terra, dunque potrebbe essere visibile ad occhio nudo se osservata sotto cieli limpidi e bui. Il 16, però, ci sarà la luce del primo quarto della Luna a disturbare, quindi i giorni più propizi per l’osservazione sono i precedenti, cercando la cometa nel cielo a sud, di prima serata, magari aiutandosi con le carte celesti che si trovano in rete. La sua spettacolarità dipenderà dalle quantità di gas e polveri emesse, difficilmente prevedibili con anticipo, che ne comporranno la chioma e la coda».

La cometa Wirtanen potrebbe risultare, dunque, sia ben visibile, sia difficilmente individuabile. Per una migliore osservazione è necessario farsi aiutare da un binocolo. Un’altra opzione per osservare la cometa, comodamente al caldo, è collegarsi al telescopio virtuale (clicca qui) che oggi, 12 dicembre, e il 16 dicembre, dalle ore 23, trasmetterà l’osservazione in diretta streaming dalle ore 23. (mi.mo)

Nella foto: l”immagine della cometa Wirtanen ottenuta il 5 dicembre scorso utilizzando il telescopio dell”osservatorio di via Comezzano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast