Abbandono dei rifiuti a Ozzano, sono arrivate le prime multe da 160 euro

OZZANO EMILIA
L’abbandono dei rifiuti è senza dubbio un tema «caldo». Per questo a Ozzano le Gev, acronimo di guardie ecologiche volontarie, stanno facendo una campagna ad hoc per individuare i «furbetti» che lasciano sacchi o altro fuori dagli appositi contenitori.

«Dall’inizio dell’anno le Gev hanno già elevato 15 sanzioni, tutte da 160 euro perché applichiamo il doppio del minimo previsto (stando al regolamento comunale, infatti, la multa può oscillare da 80 a 500 euro, ndr) – dettaglia il sindaco Luca Lelli -. In tutti i casi si trattava di rifiuti non pericolosi, per lo più scatole o scatoloni e sacchetti con rifiuti misti abbandonati in strada in diversi punti del territorio comunale, persino nel parcheggio della piscina».

Cogliere sul fatto chi butta l’immondizia non è semplice. Se però dentro ai sacchi si trovano lettere o indirizzi è più facile risalire ai responsabili. In aggiunta al lavoro delle Gev, come fatto anche dal Comune di Medicina, «dal 2016 sono a servizio della polizia municipale due telecamere mobili – prosegue il sindaco -. Sono state utilizzate in un paio di zone, ma per ora non sono state elevate sanzioni con questo sistema».

Altri particolari sul “sabato sera” dell’1 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *