Albergo chiuso per 5 giorni dalla questura per aver ospitato una minore scappata di casa

CASTEL SAN PIETRO
L’attività di un albergo castellano è stata sospesa per cinque giorni per aver ospitato una ragazza minorenne e non averne subito notificato la presenza come richiedono le leggi sulla pubblica sicurezza. Il provvedimento è stato emesso dalla Questura di Bologna -Divisione di Polizia amministrativa e sociale a seguito di un’informativa dei carabinieri.

Tutto è cominciato con la fuga da casa di una sedicenne. La famiglia si è rivolta ai carabinieri e, dopo poche ore, i militari specializzati nella ricerca di persone scomparse l’hanno individuata all’interno di una camera dell’albergo in questione. Davanti ai carabinieri la titolare della struttura ricettiva ha ammesso di aver ospitato la giovane, la cui presenza, però, non era stata registrata e trasmessa all’autorità competente. Tra l’altro la giovane si era presentata alla reception da sola, senza un genitore o una persona maggiorenne.

Il provvedimento di sospensione dell’attività ricettiva della durata di giorni cinque, è stato eseguito sabato mattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *