Alessandro Girami in “Grazie” di Pennac, un monologo… al buio

DOZZA
Quarantacinque minuti di monologo in scena nell’oscurità totale. Alessandro Girami propone sabato 14 ottobre alle 21 al teatro Comunale di Dozza “Grazie” di Daniel Pennac. Una pièce teatrale nel quale il protagonista, un artista premiato da una giuria per l’insieme della sua opera, si trova a dover fare i conti con il dover ringraziare una platea a lui ignota e che in fondo lo conosce per la prima volta in questa occasione: «è il pretesto per una digressione acuta e puntigliosa nell’evidenziare l’elemento grottesco presente in azioni quotidiane apparentemente neutre e indolori, come quella di ringraziare chiunque e per qualunque motivo” spiega il comunicato stampa dello spettacolo.

La peculiarità di questo “Grazie”, tratto dall’opera omonima di Daniel Pennac pubblicata nel 2004, è nel suo prendere forma nel buio totale, ma ricco di suoni e anche di musica, nel quale sono immersi sia il pubblico, sia l’attore in scena. Alessandro Girami, autore, regista e interprete dello spettacolo, «con la sola voce e i propri movimenti in scena, non visibili dagli occhi ma intensamente percepiti dagli spettatori che se ne sentono avvolti, dà vita ad un’esperienza sensoriale che riconduce all’essenza del teatro stesso. “Grazie” è stato ospite del “Teatro al Buio” dell’Istituto dei Ciechi di Milano. Alessandro Girami è pittore, scenografo e attore teatrale, diplomato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Per assistere allo spettacolo è necessario presentarsi trenta minuti prima che inizi. A spettacolo iniziato non è possibile accedere alla sala. Biglietto: 15 euro intero, 13 ridotto. Informazioni e prenotazioni: 347/5548522

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *