Alpini quota 8 mila / 1

CASTEL SAN PIETRO
Penne nere e bandiere tricolori ovunque, sabato 19 e domenica 20 ottobre, in occasione del raduno del 2° Raggruppamento Alpini delle regioni Emilia Romagna e Lombardia, unito a quello della sezione Bolognese-Romagnola. Un evento che ha richiamato in riva al Sillaro oltre 8 mila partecipanti e che per la sua portata è entrato di diritto nella storia della città e del gruppo alpini locale, formato da 135 congedati e da una trentina di simpatizzanti, che hanno messo in moto la macchina organizzativa già a metà dello scorso anno. “Mai prima d’ora Castel San Pietro aveva ospitato un evento del genere – spiega il capogruppo, Guglielmo Dotti – e su tredici edizioni solo un’altra volta è stata organizzata in Emilia Romagna. Questo non sarebbe stato possibile senza l’appoggio dell’amministrazione comunale, degli sponsor, dei commercianti, dei gruppi alpini delle zone limitrofe e delle tante associazioni che hanno collaborato con noi alla buona riuscita dell’evento”. Tra gli eventi clou di sabato, l’inaugurazione del monumento agli Alpini sul prato dell’area fluviale nei pressi di viale Terme, il carosello della Fanfara Alpina di Orzano (Udine) in piazza XX Settembre e la serata canora al Cassero con l’attore Ivano Marescotti.

Foto Isolapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *