Andrea Costa: ko nel finale ma non solo

IMOLA
Il derby, almeno quello con Ravenna, continua ad essere maledetto per l’Andrea Costa, trafitta dal gol partita di Casini (uno arrivato a metà settimana per sostituire l’infortunato Rivali) a fil di sirena. L’Ora Sì però la vittoria nel derby se l’è meritata in pieno, comandando la partita per 37’ e portando a casa due punti che Imola (solo Anderson) ha fatto troppo poco per vincere. La più brutta versione casalinga della squadra di Ticchi, si è svegliata solo nel quarto finale, nella giornata in cui i suoi registi e soprattutto Hassan e l’ex Amoni hanno giocato a rovescio. Il solo Anderson (25 punti, ma tanti errori), aiutato a sprazzi da Washington e da Maggioli non poteva vincere da solo e così il sogno imolese di isolarsi al secondo posto è sfumato con tanta amarezza.

Imola – Ravenna 73-74 (19-20, 37-42, 56-60)
Andrea Costa: Sabatini 8 (2/4, 0/1), Anderson 25 (2/5, 5/13), Hassan (0/1, 0/3), Washington 13 (4/6, 0/1), Maggioli 14 (6/10);
Prato 6 (2/3, 0/1), De Nicolao 4 (2/7, 0/1), Amoni (0/4 da tre), Preti 3 (1/1 da tre), Sgorbati (0/1). N.e. Folli e Cai. All. Ticchi.
Ora Sì: Smorto, Deloach 18, Malaventura 12, Masciadri 13, Smith T. 17; Casini 9, Salari, Cicognani, Raschi 5. N.e. Manetti e Seck. All. Martino.
Arbitri: Weidmann, Maschietto e Wassermann.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *