Apericena e concorso contro ludopatia

CASTEL GUELFO
“Rien ne va plus”. Quando lo dice il croupier nel gioco della roulette significa che non si può più puntare, la parola passa alla fortuna, ma nel progetto del Comune di Castel Guelfo, al contrario, significa che “i giochi non sono ancora fatti”. Significa che si può fare tanto per sensibilizzare sui problemi della ludopatia e del gioco che diventa ossessione e contemporaneamente promuovere il gioco “sano” come strumento di socializzazione.

L’assessore al Sociale Anna Venturini spiega: “Castel Guelfo lavora ormai da anni nel diffondere la cultura della legalità, che spesso è anche legata al fenomeno della dipendenza da gioco. Rien ne va plus gode della partecipazione di molte realtà del territorio e punta a sensibilizzare chiunque voglia partecipare, anche da altri Comuni”.

Tra le iniziative sono previsti degli “apericena consapevoli” sul delicato tema delle ludopatie, per passare ad un concorso a premi, gratuito ed aperto a tutti, che ha come scopo arrivare all’elaborazione di un’immagine grafica, un logo, uno slogan, una poesia, un brano musicale oppure un video per diffon-dere l’idea del gioco come strumento positivo per la comunità. I progetti dovranno essere consegnati entro e non oltre il 17 aprile. In maggio la giuria decreterà i vincitori, che saranno premiati il 13 maggio; in palio ci sono biglietti d’ingresso ad eventi culturali, artistici e spettacoli. Il regolamento e maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Castel Guelfo oppure scrivendo all’indirizzo e-mail noiche.castelguelfo@gmail.com.

L’assessore al Sociale del Comune di Castel Guelfo, Anna Venturini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *