Archeologia, a Medicina rinasce Acrasma

MEDICINA – Acrasma dagli anni ’60 a oggi. Cosa può fare un’associazione culturale per il territorio, giovedì 13 ottobre incontro sull’Associazione culturale ricerche archeologiche e storiche di Medicina (Acrasma) di recente rinata anche su sollecitazione dell’amministrazione comunale. «I servizi culturali di Medicina vantano un ricchissimo e variegato patrimonio storico, bibliografico, archeologico e artistico – precisano dal Comune -. La sezione locale della biblioteca si compone di circa 600 pubblicazioni e quasi 300 opuscoli relativi al solo territorio medicinese; l’archivio storico è costituito da 650 metri lineari di documentazione che vanno dalla fine del 1400 al 1965; il museo civico comprende sei sezioni e una pinacoteca. Tuttavia molto resta ancora da studiare, indagare o approfondire». All’iniziativa parteciperanno Luigi Samoggia, Giuseppe Argentesi e Gianni Rimondini, storici locali e coordinatori del comitato di redazione della rivista Brodo di Serpe, fondatori del gruppo Acrasma. Nell’occasione verrà anche consegnato un riconoscimento a Vanda Argentesi, per l’attività svolta.
Ore 20.30, alla sala Auditorium, in via Pillio 1

One Response to Archeologia, a Medicina rinasce Acrasma

  1. Pingback: tornare a casa | J Simonini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *