Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Cultura e Spettacoli 19 aprile 2018

Crossroads, allo Stignani la star internazionale del jazz Kurt Elling

«La più altolocata voce maschile del jazz internazionale»: così viene definita nel comunicato stampa dell’evento. E proprio di un evento si tratta: Kurt Elling sarà al teatro Stignani di Imola domani sera alle 21.15 nell’ambito di Crossroads, accompagnato da una band composta da Stuart Mindeman a pianoforte e organo Hammond, John McLean alla chitarra, Clark Sommers al contrabbasso e Jeff  «Tain» Watts alla batteria.

Nato a Chicago nel 1967, Elling «con la sua immagine e gli atteggiamenti sfacciatamente hip è piombato come un ufo nel felpato mondo dello swing odierno. Risultato, anche per via delle doti vocali: un successo planetario, sancito dalle ripetute vittorie nei referendum sia di DownBeat (per quattordici anni consecutivi a partire dal 2000!) che di Jazz Times come migliore voce maschile», si legge nelle note al concerto.

Biglietti: intero 20 euro, ridotto 16. Informazioni e prenotazioni al numero 0544/405666.

r.c.

Approfondimenti su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto: Kurt Elling

Crossroads, allo Stignani la star internazionale del jazz Kurt Elling
Cultura e Spettacoli 19 aprile 2018

Il Pinocchio degli artisti Bertozzi e Casoni in mostra da domani al Centro Gianni Isola

È una delle opere più intense di Bertozzi & Casoni: un Pinocchio stanco e pieno di rughe, seduto su una montagna di libri. Il titolo, Non ricordo, accentua e sottolinea la maestria dei due ceramisti di fama internazionale nel rappresentare le emozioni dell’uomo, la contemporaneità e i suoi dilemmi, la vita. E l’opera verrà messa in mostra dal Centro di documentazione arte moderna e contemporanea in Romagna (Doc) della Fondazione cassa di risparmio di Imola al Centro Gianni Isola in piazza Matteotti 4 a Imola da domani fino al 20 maggio (con inaugurazione alle ore 18.30).

Si tratta di una nuova acquisizione della Fondazione, che si aggiunge alle altre due opere degli artisti imolesi già di proprietà dell’ente di palazzo Sersanti. «A Bertozzi & Casoni abbiamo dedicato nel gennaio del 2017 – dice Fabio Bacchilega, presidente della Fondazione – una bella esposizione presso il museo di Palazzo Poggi dell’Università di Bologna. Una mostra di grande successo nella quale vidi per la prima volta, assieme ai miei consiglieri, il vecchio Pinocchio seduto sui libri».

«Non ricordo» sarà quindi esposta fino al 20 maggio al centro Isola per poi essere collocata presso gli uffici della Fondazione ed essere pronta per alcune tappe espositive cittadine. «Il programma è ancora tutto da definire – conclude il presidente dell’ente – ma l’accordo con gli artisti, senza l’aiuto dei quali non avremmo potuto fare questo regalo alla città, prevede di esporre l’opera, se è possibile e se la sicurezza lo consente, anche al di fuori della Fondazione».

«Non ricordo» è visibile martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 (il 25 aprile e l’1 maggio dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19). Informazioni: www.arteromagna.it o 0542/26606.

r.c.

Nella foto: l”opera di Bertozzi & Casoni

Il Pinocchio degli artisti Bertozzi e Casoni in mostra da domani al Centro Gianni Isola
Sport 19 aprile 2018

Motor Legend Festival, all'autodromo tre giorni di rievocazioni con mezzi e piloti storici

La rievocazione che andrà in scena all’Enzo e Dino Ferrari da domani a domenica 22 aprile porta in sé qualcosa di grandioso e senza precedenti, almeno in Italia. Innanzitutto per la quantità e il prestigio dei mezzi che il Motor Legend Festival porterà in pista e ai box a beneficio degli appassionati che varcheranno i cancelli dell’autodromo.

Dietro a ogni auto e a ogni moto che nel week-end vedremo affrontare le 22 curve dei 4 km e 909 metri del tracciato imolese, c’è una storia da raccontare e piloti da ricordare; e da rivedere in azione alla guida dei bolidi a due e a quattro ruote che li videro protagonisti. «Che il Fia Masters Historic Championship, organizzatore dei campionati di F1 e delle altre categorie automobilistiche d’epoca, abbia aderito alla nostra proposta, è la dimostrazione che l’idea è quella giusta – ha detto Andrea Gallignani, managing director del Motor Legend -. Lo stesso coinvolgimento di Ferrari Corse Clienti, con XX Programmes e F1 clienti, e della Martini&Rossi, che ha scelto il Motor Legend Festival per il proprio cinquantesimo anniversario, sono motivi di grande soddisfazione».

Tra i testimonial testimonial Riccardo Patrese, che a Imola vinse il Gran Premio di San Marino di F1 nel 1990 con la Williams, e Arturo Merzario; e per il motociclismo Giacomo Agostini, che in riva al Santerno su 25 gare disputate fra il ’64 e il ’75 trionfò 15 volte. Ricapitolando, saranno oltre 250 i piloti di auto e 40 quelli di moto che arriveranno a Imola per dar vita a questa autentica festa del Motorsport. Ma l’evento clou del week-end sarà rappresentato dal 1° Gran Premio Historic Formula One di San Marino, riservato alle F1 che gareggiarono fra la metà degli anni ’60 e la metà degli anni ’80, che vedrà al via ben 30 monoposto di proprietà di ricchi collezionisti, fra le quali Lotus, Cooper, Williams, Brabham, Arrows, Shadow, Tyrrell, Ensign, Fittipaldi Ats, Tecno, Merzario ed Hesketh. Saranno presenti anche gli «eroi» della 24 Ore di Le Mans, con gli italiani Emanuele Pirro, 5 volte trionfatore con l’Audi; Rinaldo «Dindo» Capello, che si impose in tre edizioni, nel 2003 con la Bentley e nel 2004 e 2008 con l’Audi; Paolo Barilla, che salì sul gradino più alto del podio nel 1985 al volante di una Porsche. E poi ci sarà il mitico Jacky Ickx, re di Le Mans con 6 successi e vincitore a Imola della 500 km nel 1969.

Anche il motociclismo sarà protagonista del Motor Legend Festival, con in passerella celebri piloti. Il cast allestito vedrà in pista il 15 volte iridato Giacomo Agostini alla guida della sua personale Mv Agusta 500 3 cilindri del 1970; il venezuelano Johnny Alberto Cecotto, l’americano Freddie Spencer, poi Phil Read, Carlos Lavado, l’ex pilota Aprilia Marcellino Lucchi e tanti altri.

Questi i prezzi dei biglietti che consentiranno l’accesso a paddock e box: venerdì 17 euro; sabato e domenica 27 euro. L’abbonamento per tre giorni (venerdì, sabato e domenica) costerà 53 euro; quello per il sabato e la domenica 37 euro. L’accesso alle tribune sarà gratis.

r.s.

Tutti gli approfondimenti sugli orari, gli eventi in programma da non perdere e i piloti presenti su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto: la Ferrari 312B che sarà guidata da Jacky Ickx

Motor Legend Festival, all'autodromo tre giorni di rievocazioni con mezzi e piloti storici
Cultura e Spettacoli 19 aprile 2018

Bacchilega Junior vince il premio Nati per Leggere con Il viaggio di Piedino

Il viaggio di Piedino” è arrivato lontano! Il nuovo libro per bambini di Elisa Mazzoli e Marianna Balducci pubblicato dalla casa editrice Bacchilega Junior di Imola ha vinto la nona edizione del premio nazionale “Nati per Leggere”, conferito ogni anno da una giuria di docenti, bibliotecari, pediatri, giornalisti, librai ed esperti di letteratura per l”infanzia. Il viaggio di Piedino ha vinto nella sezione Nascere con i libri (6-18 mesi) con la seguente motivazione: “Una prova riuscita di far convivere due linguaggi visivi differenti, in questo dialogo la parte fotografica risulta la più convincente”.

Il premio Nati per Leggere. Tema dell”edizione 2018 del premio era “un posto per crescere, la tana e la casa”, argomento ampiamente quanto delicatamente trattato nelle pagine del libro “Il viaggio di Piedino” che racconta e mostra, con immagini e fotografie che dialogano alla perfezione, la crescita che segue i primi passi, il viaggio, la scoperta e il ritorno nella sicura ed accogliente casa-tana. Nel settore dell”editoria per bambini il premio Nati per Leggere rappresenta e sostiene la migliore produzione editoriale per la fascia di età prescolare e riconosce la creatività e l”impegno degli operatori attivi. Il progetto Nati per Leggere pone infatti l”attenzione sulla qualità delle proposte presenti sul mercato e premia le espressioni più vive e significative della letteratura per l”infanzia.

Il viaggio di Piedino. Scritto da Elisa Mazzoli, scrittrice e narratrice, ed illustrato da Marianna Balducci, specializzata nell”interpolazione tra fantasia e realtà, Il viaggio di Piedino è uno dei rari esempi in Italia che coniuga il linguaggio fotografico, di immediata comprensione per il lettore più piccolo, con illustrazioni e parole delicate, essenziali, fresche e vivaci. Proprio come i primi passi di un piccolo piedino. Grazie alla collaborazione fra le due Piedino intraprende un vero viaggio che lo porta alla scoperta del mondo e lo riaccompagna a casa, dove, sorpresa, c”è “piedone” ad attenderlo. Un finale che emoziona piccoli e grandi, soprattutto i papà.
Imola

Bacchilega Junior vince il premio Nati per Leggere con Il viaggio di Piedino
Cronaca 19 aprile 2018

Donazioni organi e tessuti, il punto nel circondario imolese e Ozzano. Sopra quota mille solo a Castello e Medicina

Sono passati ormai quattro anni da quando il ministero della Salute ha lanciato la campagna «Una scelta in Comune» con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini ad esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti in caso di morte. Nel nostro territorio, tuttavia, hanno aderito appena cinque enti locali, ossia, in ordine di adesione, Dozza, Castel San Pietro, Ozzano Emilia, Imola e Medicina, nei quali è possibile manifestare questa volontà dal 2015.

Si tratta di una pratica davvero semplice. Al momento del rinnovo della carta d’identità, è possibile richiedere il modulo all’ufficio Anagrafe del proprio Comune ed esprimere la propria intenzione, che verrà indicata sul documento in fase di rilascio e, parallelamente, trasmessa al Sistema informativo trapianti (Sit), la banca dati del ministero della Salute che raccoglie tutte le dichiarazioni rese dai cittadini maggiorenni. E’ possibile sia indicare il proprio consenso alla donazione di organi e tessuti (in questo caso i familiari non possono opporsi), sia la propria opposizione alla donazione. Se la persona non si è espressa, il prelievo sarà consentito solo se i familiari aventi diritto non si opporranno.

Detto questo, la buona notizia è che nei giorni scorsi il Comune di Medicina ha superato quota mille adesioni. «Questa possibilità nasce da un ordine del giorno che presentai nel 2015 in Consiglio comunale quando ero ancora presidente del Consiglio e che impegnava la giunta e l’Amministrazione comunale ad avviare questo iter affinchè questa importante possibilità venisse garantita anche nel nostro Comune – commenta l’assessore Valentina Baricordi -. I dipendenti dell’Anagrafe spiegano con sensibilità, precisione e discrezione il progetto “Una scelta in Comune” ad ogni cittadino interessato». In questo modo, la Città del Barbarossa si piazza al secondo posto nel nostro territorio per numero di dichiarazioni registrate (1.010). In cima alla classifica, infatti, c’è Castel San Pietro (1.196), mentre al terzo posto è presente Ozzano Emilia (584). Al quarto c’è Imola (512) e, infine, Dozza (109).

I cittadini residenti nei Comuni nei quali non è possibile rivolgersi all’Anagrafe, possono comunque manifestare la propria intenzione in altri modi. Primo, richiedendo il modulo alla Ausl di appartenenza. Secondo, firmando l’atto olografo dell’Aido (Associazione italiana donatori di organi, tessuti e cellule). Terzo, compilando e firmando il Tesserino Blu consegnato dal ministero della Salute nel 2000 oppure le tessere distribuite dalle associazioni di settore, che vanno sempre portate dietro. Quarto, scrivere su un foglio libero la propria volontà, inserendo i dati anagrafici, la data e la firma e custodendo questo foglio tra i documenti personali. In tutta la Provincia di Bologna, sono 37 gli enti locali in cui questa possibilità è stata attivata e sono 71.915 le dichiarazioni raccolte, a cui si aggiungono altri 39.596 cittadini che si sono rivolti all’Aido per esprimere la propria volontà.

gi.gi.

Approfondimenti e la tabella con le volontà espresse nel nostro territorio su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto: il manifesto della campagna «Una scelta in comune»

Donazioni organi e tessuti, il punto nel circondario imolese e Ozzano. Sopra quota mille solo a Castello e Medicina
Cronaca 19 aprile 2018

Per il ciclo «Imola che vorrei», le proposte dei professionisti su come si dovrà governare la città

Domenica 10 giugno i cittadini imolesi saranno chiamati al voto per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione del sindaco. E’ necessaria la massima partecipazione dei cittadini sia nel manifestare le loro opinioni sulla qualità sociale della città, sui problemi che la attraversano, sulle idee per il futuro, sia al momento del voto. Dall’esigenza di rispondere a queste problematiche è nata questa rassegna di incontri che, in particolare, ha lo scopo di raccogliere, da chi opera quotidianamente nel nostro territorio in diversi settori, un contributo programmatico di valutazioni e proposte sul futuro di Imola da indirizzare al prossimo Consiglio comunale e al nuovo sindaco. Gli incontri sono organizzati dalle associazioni «Centro studi A. De Gasperi», «Imprese e Professioni» e «Centro studi Luigi Einaudi».

Il prossimo incontro è in programma per domani, dalle ore 18 alle 20, presso la sala delle Stagioni (via Emilia 25), quando si terrà il terzo incontro del ciclo «Imola che vorrei» che ha come tema Opinioni e proposte dei professionisti. L’incontro sarà condotto dal direttore di sabato sera, Fulvio Andalò, e dal vice direttore del Nuovo diario messaggero, Stefano Salomoni, che chiederanno a Marco Manaresi (architetto, libero professionista), Maurizio Bacchilega (commercialista e tributarista), Elena Minzoni (presidente Associazione avvocati imolesi) e Gabriella Donati (consulente del lavoro) le loro opinioni sulla qualità sociale e amministrativa della città, sui problemi che l’attraversano e le loro idee per migliorare la vita economica e sociale della nostra comunità. 

r.c.

Nella foto: la platea del precedente appuntamento

Per il ciclo «Imola che vorrei», le proposte dei professionisti su come si dovrà governare la città
Cronaca 19 aprile 2018

Modellismo, i lanciatori di razzi si ritrovano a Villafontana con l'Acme

Prende il via domani l”edizione 2018 del Mars (Meeting of Advanced Rockets in Spring), la manifestazione organizzata dall”associazione dilettantistica italiana di modellismo spaziale Acme: una due giorni dedicata ai razzi, con lanci in libertà, alla quale parteciperanno modellisti da tutta Italia. Oltre a chi partecipa per lanciare i modellini, è possibile assistere a queste particolari esibizioni; come sempre il pubblico non paga e i bimbi possono lanciare gratuitamente. I lanci sono a cura di www.acmeitalia.org.

Dalle ore 14, Villafontana, via Fiorentina 3513, negli spazi adiacenti il Radiotelescopio. La manifestazione si svolgerà anche sabato 21, dalle ore 9 alle ore 16.

r.c.

Nella foto (dalla pagina facebook Acme): appassionati di razzi in un evento organizzato dall”associazione

Modellismo, i lanciatori di razzi si ritrovano a Villafontana con l'Acme
Cultura e Spettacoli 19 aprile 2018

Liberazione, eventi e cerimonie e Imola, Medicina e Castel San Pietro per ricordare l'aprile del 1945

Prima Imola, poi Medicina e Castel San Pietro. Nel 1945 le nostre città vennero “liberate” qualche giorno prima del 25 aprile. Così la ricorrenza diventa un percorso che accompagna idealmente all’anniversario nazionale della Liberazione, quest’anno il 73°. Cerimonie e deposizione di corone sulle tante lapidi in memoria e ricordo di coloro che caddero vittime o combatterono per la libertà dal nazifascismo.

Ma anche eventi particolari, come quello organizzato a Imola dove alcuni studenti del Paolini e varie autorità hanno potuto sperimentare cosa significasse stare nel rifugio durante i bombardamenti scendendo per un’ora nelle Cantine del Carmine che venivano utilizzate per questo scopo durante la guerra. 

Altri eventi e cerimonie sono previsti in questi giorni e fino al 25 Aprile. Potete trovarli sul “sabato sera” in edicola da oggi oppure giorno per giorno nel Calendario Eventi di www.sabatosera.it o sull’app (gratuita) AppU Imola. (r.c.)

Nella foto un momento della cerimonia in ricordo dell”eccidio di Pozzo Becca a Imola

Liberazione, eventi e cerimonie e Imola, Medicina e Castel San Pietro per ricordare l'aprile del 1945
Cultura e Spettacoli 19 aprile 2018

Lo psicoterapeuta Alberto Pellai parla di educazione e nativi digitali a Castel Guelfo

I bisogni educativi delle nuove generazioni sono cambiati e a volte non si sa come comportarsi. Le risposte ai dubbi su questo tema potranno venire dall”incontro Generazione 2.0 – Sfide educative per genitori di nativi digitali, condotto da Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell”età evolutiva.

Alle ore 18, sede Arci, via 2 Giugno 6/a a Castel Guelfo. Info: biblioteca@comune.castelguelfo.bo.it

r.c.

Nella foto: (tratta dalla pagina facebook personale): Alberto Pellai

Lo psicoterapeuta Alberto Pellai parla di educazione e nativi digitali a Castel Guelfo
Cronaca 19 aprile 2018

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di “sabato sera”: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

In primo piano il lavoro con l”azienda Cims che soffre il mal d”appalti e i sindacati che sono contrari alla riduzione degli stipendi. Spazio anche al 73° anniversario della Liberazione e gli eventi in programma il prossimo 25 aprile. Intanto a Imola è sempre tempo di elezioni: tutto quello che c”è da sapere su Carmela Cappello, la candidata sindaco per il centrosinistra.

Sport protagonista con il nuoto dove la castellana Ilaria Bianchi, dopo le tre medaglie agli Assoluti di Riccione, ha staccato il pass per gli Europei di Glasgow. Il basket, invece, è in fibrillazione con l”inizio dei play-off di C Gold: la Vsv Imola affronterà Montecchio, mentre Ozzano ospiterà Pontevecchio in gara-1. Chiusura con il Motor Legend Festival che porterà all”autodromo Enzo e Dino Ferrari circa 300 piloti. 

Su «sabato sera due», invece, concerti, mostre, spettacoli e tante attività per grandi e piccini. Questa settimana segnaliamo l”appuntamento alla scoperta degli uccelli del bosco della Frattona e l”evento gastronomico a Castel San Pietro dove si uniscono Very Slow Italy e Very Wine.

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast