Autovelox fissi sulla Lughese

MORDANO
Automobilisti che girate per le strade del Comune di Mordano, attenzione. Nel giro di poche settimane verranno installati otto dissuasori di velocità. Non saranno di quelli montati in cima ai pali, bensì del modello “a cabina”, tipo quelli spuntanti in centro a Castel Bolognese sulla via Emilia o quelli sulla via Nuova a Castel Guelfo, tanto per capirci. Un paio di postazioni saranno fisse, quindi ci sarà sempre la macchinetta che scatta la foto a chi supera il limite di velocità. Nelle altre sei, invece, la fotocamera sarà presente a rotazione e solo in determinati momenti.
I due autovelox fissi, entrambi autorizzati dal Prefetto, saranno posizionati sulla via Lughese, in entrata al centro abitato del capoluogo, un centinaio di metri prima il cartello con la scritta “Mordano”. Tanto per capirci, chi arriva da Imola troverà la postazione con la macchinetta nei pressi di via Montebottone, mentre per chi arriva da Massa Lombarda la troverà tra via Lama e via Nuova. Proprio in corrispondenza di quei tratti, in maggio la Provincia di Bologna, proprietaria della strada, ha abbassato il limite di velocità a 70 chilometri orari, in modo che le auto decelerino gradualmente man mano che si avvicinano al centro del paese. “In precedenza c’erano i 90 chilometri orari – precisa il vicesindaco e assessore alla Viabilità, Stefania Pirazzoli -, ma abbiamo fatto noi richiesta di abbassare il limite”.
A queste postazioni fisse si aggiungono poi i sei dissuasori con dispositivi a rotazione, che saranno posizionati tutti all’interno dei centri abitati dove il limite di velocità da non superare è quello dei 50 chilometri orari. Potranno funzionare solo in presenza di un vigile urbano che gestirà la rotazione delle fotocamere all’interno delle “scatole” di metallo. Un’ultima coppia di dissuasori verrà posizionata lungo via San Francesco, dove è stata appena realizzata la nuova pista ciclabile; in direzione di Bubano la postazione sarà messa poco prima dell’allevamento Lanzoni, mentre in direzione di Mordano subito dopo l’incrocio con via Zaniolo.
L’articolo completo su “sabato sera” in edicola dal 23 dicembre con ulteriori informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *