Baccanale 2017, Gek Tessaro firma la copertina e Casa Piani gli dedica una mostra

IMOLA
Il Baccanale 2017 come un mondo a colori che vive e pulsa sotto terra (che è il tema di questa edizione): rape, carote, radici, tuberi e perfino una talpa e un coniglietto nella tana abitano il sottosuolo, racchiusi e protetti dalla calda terra che non vediamo, ma c’è. E’ questa la visione di Gek Tessaro, autore attivo nella letteratura per l’infanzia e nel teatro, che ha firmato l’immagine della rassegna enogastronomica e culturale che si svolgerà a Imola dal 4 al 26 novembre con il titolo “Sotto Terra”.

Gek Tessaro è uno degli illustratori più rilevanti e innovativi nell’ambito della letteratura per l’infanzia contemporanea ed ha accettato con entusiasmo di disegnare l’icona simbolo del tradizionale appuntamento imolese con la cultura del cibo e l’enogastronomia. Da illustratore ad autore a tutto campo, inventore di emozionanti esperienze teatrali, i suoi libri hanno ricevuto negli ultimi anni i premi nazionali più prestigiosi per l’artisticità delle sue illustrazioni, la liricità e la poesia dei suoi testi, le tematiche trattate che si prestano a diverse chiavi di lettura.

Casa Piani, la sezione ragazzi della biblioteca comunale di Imola, che da anni lo propone e possiede tutte le sue opere, ha colto questa straordinaria occasione per dedicare a Tessaro “Gek, lo sguardo delle mani”, una mostra iconografica e bibliografica che ripercorre col pubblico alcune importanti tappe del suo lavoro.
La mostra si rivolge tanto al pubblico dei bambini e dei loro genitori, quanto a quello degli educatori e degli adulti appassionati di illustrazione e rimarrà aperta dal 4 novembre 2017 al 10 gennaio 2018 (orari: martedì al sabato 9.30-12.30; dal martedì al venerdì 15-18; lunedì chiuso).

“Gek Tessaro è uno dei più grandi illustratori italiani ed il suo tratto energico e dinamico ci fa meravigliare grazie anche allo straordinario uso dei colori della natura – osserva Elisabetta Marchetti, assessore alla Cultura -. L’immagine di Tessaro mette insieme il Sotto con il Sopra, in una visione della natura armonica e gentile, che accoglie le sue creature e le nutre”.

Nella foto: l’immagine del Baccanale 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *