Banconote false, denunciati due castellani

IMOLA-CASTEL SAN PIETRO
Gli agenti del commissariato di Imola hanno denunciato due persone per spendita e introduzione nello Stato di monete false in concorso. Si tratta di due uomini residenti a Castel San Pietro di 38 e 19 anni. I sospetti della polizia erano cominciati alcuni giorni fa durante un giro di controllo nel parcheggio del Centro intermedio di viale Carducci. Da qui avevano visto uscire una Fiat Punto con a bordo i due denunciati e altri due uomini (poi risultato estranei ai fatti). In particolare, tenendo la luce di cortesia accesa, il 19enne era chinato come se stesse cercando di nascondere qualcosa. A quel punto è scattata la perquisizione e, in effetti, gli agenti hanno trovato una banconota da 50 euro (numero di serie 0175422632) risultata falsa.

Il gruppetto ha cercato di giustificarsi dicendo di essersi fermato nel parcheggio a mangiare una pizza da asporto e indicando i cartoni lasciati sul posto. Inoltre, il 19enne ha affermato che quel pezzo da 50 euro non era suo, ma ulteriori accertamenti hanno dimostrato che almeno un’altra banconota con lo stesso numero di serie era stata usata poco prima per pagare le pizze. Ai poliziotti, infatti, è bastato leggere il nome della pizzeria sui cartoni abbandonati per contattare il titolare del locale e scoprire che, effettivamente, due pizze e la birra, 9 euro e 80 centesimi in tutto, erano state acquistate dai due denunciati poco prima e pagate con un’altra banconota da 50 euro risultata falsa. A quel punto sono scattate le denunce. I due castellani sono volti noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Una volante della polizia davanti al commissariato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *