Basket: Aget, si va avanti con Esposito

IMOLA
L’assemblea dei soci dell’Andrea Costa di giovedì sera ha deciso di tirare avanti, magari verso la retrocessione, ma con grande dignità e all’insegna del risanamento dei conti, che a gennaio 2013 vivranno alcune scadenze importanti dell’entità di circa 200 mila euro. Esposito resta al timone della squadra per cercare d’invertire la tendenza e adesso chi sbaglia paga (prima con le multe e poi con le partenze) e tra i giocatori potrebbero esserci degli avvicendamenti.
“La favola dell’Andrea Costa continuerà anche l’anno prossimo – ammette l’amministratore unico biancorosso Gian Piero Domenicali – anche se dovessimo retrocedere nel torneo “Silver”, ma dovendo ancora giocare venti partite, crediamo ancora nella salvezza. Nei confronti della squadra adesso ci sarà tolleranza zero e altre figuracce non saranno ammesse, già da domenica a Biella. Non è vero che non prendiamo Ghiacci per colpa delle pendenze col suo procuratore, che regolarizzeremo nei tempi prefissati, ma qualcosa sul mercato cercheremo di farlo. Il lodo di Prato c’impedisce qualsiasi movimento sul tema degli americani già “vistati” da mettere al posto di Young, ma adesso vedremo di trovare qualcosa tra i “passaportati” e gli italiani, per sostituire qualcuno che già è in organico (il cui rendimento non soddisfa), ma senza spendere un euro in più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *