Buone notizie per il nuovo ponte di Macerato

CASALFIUMANESE-CARSEGGIO
Sotto l’albero di Natale il Comune di Casalfiumanese ha trovato in dono i soldi per costruire il nuovo ponte per gli abitanti di via Macerato, in località Carseggio. Sarebbe questo il succo della lettera degli assessori regionali alla Protezione civile (Paola Gazzolo) e alle Infrastrutture (Raffaele Donini) appena giunta al sindaco Gisella Rivola.

Come si ricorderà, la fiumana del 20 settembre 2014 ha irrimediabilmente danneggiato il vecchio ponte. E’ stato costruito a tempo di record un guado in cemento che consente ai residenti di attraversare il Santerno, ma in caso di piena viene sommerso. I costi per costruire un nuovo ponte, per un Comune piccolo come Casale, sono proibitivi (uno studio di fattibilità avanzava tre proposte che oscillavano tra 800 mila e 1 milione di euro, senza contare la demolizione del vecchio ponte).

Nella lettera la Regione si dice disponibile ad “attivare un concorso finanziario, integrativo di eventuali risorse locali, al momento previste nel progetto di legge di bilancio della Regione per il triennio 2016-2018”. Cifre esatte, in verità, non ce ne sono. La lettera precisa solo che “la quantificazione del concorso regionale potrà essere definita a seguito di una valutazione congiunta delle soluzioni progettuali che l’amministrazione comunale potrà proporre”. Il sindaco Rivola sostiene che significa che “il Comune dovrà coprire le spese di progettazione, mentre la Regione finanzierà quelle del nuovo ponte, il cui costo potrà essere definito solo quando ci sarà il progetto”.

Prima bisognerà demolire anche il ponte danneggiato. E su questo sempre la Regione è meno sibillina e assicura che fornirà il “necessario supporto tecnico e finanziario” tramite il Servizio tecnico di Bacino del Reno e l’Agenzia regionale di Protezione civile. La tabella di marcia prevede demolizione del vecchio ponte nel 2016 e il completamento del nuovo nel 2017.

Il guado sul Santerno costruito a Macerato; dietro al tavolo il sindaco Rivola insieme ai consiglieri regionali Roberto Poli (già sindaco di Casalfiumanese) e Francesca Marchetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *