Campi di lavoro contro la mafia, parte il secondo gruppo

IMOLA-POLISTENA
Il primo gruppo di ragazzi impegnati sui terreni confiscati alle mafie è tornato il 2 luglio, reduce dal campo di studio e lavoro di Palermo, gestito dalle asso-ciazioni Libera e Agesci. Il secondo gruppo partirà il 18 luglio con destinazione il campo gestito dalla cooperativa La valle del Marro, a Polistena, in provincia di Reggio Calabria.

I 20 partecipanti (dai 16 anni ai 21 anni) al secondo campo sono Daniel Balan, Lucrezia Balduini, Sara Bianconcini, Alice Conti, Alice De Grandi, Tommaso Fadanni, Chiara Filippini, Brayan Steven Fresolone, Giovan Battista Gabriele Giosuè, Samanta Labindi, Mirko Lo Cicero, Laura Morozzi, Simon Samuel Naldi, Oladejo Boluwatife Wuraola, Margherita Pasquali, Andreaa Predescu, Arianna Quartieri, Francesco Ragazzini, Maria Nunzia Raneri, Marcos Vinicius Zama.

“I campi – spiega Elisabetta Marchetti, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Imola – hanno tre momenti di attività diversificate: il lavoro, lo studio delle tematiche della lotta alle mafie e l’incontro con il territorio per uno scambio interculturale. Il campo forma e consolida la cultura alla legalità affinché possa contrapporsi alla cultura della violenza e del ricatto ed è l’occasione per i volontari di contribuire al riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie in modo diretto e responsabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *