Cultura e Spettacoli

Cultura e Spettacoli 10 giugno 2018

Musica… fuori dagli schemi al Mojito Cafè di Linaro con Mrs Smith

Un appuntamento interessante (e a ingresso libero) per gli appassionati di musica al Mojito Cafè di Linaro. Questo pomeriggio, a partire dalle ore 18, si esibirà Mrs Smith, una guitar hero definita «davvero fuori dagli schemi». «Ha suonato al Guitar Gods Festival di Miami in apertura a leggende del rock come Steve Vai e Yngwie Malmsteen» citano gli organizzatori.

Mrs Smith ha milioni di visualizzazioni sul web, è protagonista di trasmissioni televisive (America’s Got Talent) e concerti dal vivo (Bushwig Festival, The Cutting Room). Nel locale dell’imolese Mrs Smith presenterà le sue opere musicali impreziosite dalle sonorità create dagli ampli costruiti da Pierangelo Mezzabarba. L’appuntamento nasce da Mezzabarba stesso, della Mezzabarba Custom Amplification di Farnese in provincia di Viterbo, e da Luca Degli Esposti dell’Odema 2 Srl di Imola. Ci sarà anche una piccola mostra delle chitarre Ibanez customizzate da Michele Migi (Ibanez87) e Fabio Gobbi (Fago Cable Pro) accompagnati dall’Ibanez Club Italia di Andrea Pattacini e Simone Verde. 

r.c.

Nella foto (dalla pagina ufficiale): Mrs Smith sul palco

Musica… fuori dagli schemi al Mojito Cafè di Linaro con Mrs Smith
Cultura e Spettacoli 9 giugno 2018

«Trafila partigiana» con Anpi e Cai, camminata notturna di 10 ore e pranzo finale alla Faggiola

Domani, la sezione imolese del Cai e l”Anpi, in occasione del 73° anniversario della Liberazione, organizzano «La trafila partigiana», camminata notturna di 32 km aperta a tutti, con partenza nella notte tra sabato e domenica, all’1.30 dal Prato della Rocca (è consigliabile portare una torcia). L’evento è in ricordo della costituzione della 36ª Brigata Garibaldi «A. Bianconcini» e delle sue eroiche gesta nella guerra di liberazione dal nazifascismo. I passaggi toccheranno Codrignano alle ore 3.15, poi Tossignano alle ore 4.45, quindi il Passo del Prugno (punto di ristoro) alle ore 6; si prosegue passando da Monte Battaglia, dalla chiesa di Valmaggiore e si prosegue fino al Monte Faggiola e al Passo del Paretaio. Per chiudere la giornata, dopo 10 ore a piedi con 950 metri di dislivello, ci sarà la manifestazione dell’Anpi e il pranzo al monumento della Faggiola.

L’accompagnatore sarà Romano (tel. 335-6411488). 

r.s.

Il programma completo dell”evento su «sabato sera» del 7 giugno.

Nella foto: il monumento ai partigiani

«Trafila partigiana» con Anpi e Cai, camminata notturna di 10 ore e pranzo finale alla Faggiola
Cultura e Spettacoli 9 giugno 2018

Arte di strada, street food e musica, un Giugno Castellano per tutti i gusti

Ormai da ventotto anni il centro storico di Castel San Pietro si anima sotto l’insegna del Giugno Castellano, un insieme di eventi per tutti i gusti, dalla musica agli spettacoli, dall’enogastronomia al termalismo.

Il clou dell’edizione 2018 del Giugno Castellano si concentra in questo e nel prossimo weekend del mese (15 e 16 giugno). Protagonisti saranno la musica e l’arte di strada, con esibizioni e spettacoli in tutti gli angoli delle vie e delle piazze castellane, ma anche la seconda edizione dello street food festival «Peccati di gola fuori dal Comune» organizzato da Anusca, quest’anno con food truck non solo italiani ma da tutto il mondo, e l’immancabile Naturalmiele, con degustazioni ed incontri sull’enogastronomia e le eccellenze della terra, in special modo l’oro giallo delle api.

All’interno del ricco programma di giugno ricadono anche l’Ekofest, l’iniziativa in favore dell’ambiente, dello sport e della salute quest’anno all’ottava edizione e in programma il 17 giugno nell’area del laghetto Scardovi, la Festa della birra di Osteria Grande al campo sportivo della frazione dal 21 giugno al 2 luglio all’insegna della birra ma anche di musica, spettacoli e raduni a tema, e la Notte Celeste delle terme dell’Emilia Romagna, il 23 giugno.

Il programma di oggi (sabato 9 giugno). Entrando nel dettaglio del programma di oggi, sabato 9, il pomeriggio è caratterizzato dallo sport, con il torneo di calcio giovanile e la festa dell’associazione Libertas Castel San Pietro. Dalle 20 iniziano gli spettacoli in centro, fra cui i clown di strada (in piazza Galilei alle ore 20 e 22.15), il jazz (in via San Francesco dalle 20), le danze acrobatiche e la giocoleria (in piazza Vittorio Veneto alle 20.30 e 22), il Visual Comedy Show (piazza XX Settembre alle 21.15) e ancora tanta musica. L’area dell’ex autostazione, zona piazza Martiri partigiani, si trasforma in un’area giochi per bambini, con gonfiabili e altre attrazioni; tra il Cassero e via Cavour si troveranno invece i trentadue food truck dello street food festival venuti da tutta la regione, da altre zone d’Italia e anche dall’estero.

Le iniziative andranno poi avanti fino a fine mese. Tutto il programma sul sito del Comune www.cspietro.it e della Proloco.

Ulteriori dettagli sono sul “sabato sera” del 7 giugno.

mi.mo

Nella foto: una passata edizione del Giugno Castellano

Arte di strada, street food e musica, un Giugno Castellano per tutti i gusti
Cultura e Spettacoli 2 giugno 2018

Il teatro di Baba Jaga, in mezzo alla natura, a Ca' Colmello, sulle colline tra Santerno e Sellustra

L”arte e la natura. Due ambiti che hanno sempre affascinato l”uomo, apparentemente separati, in realtà spesso intrinsecabilmente legati, persino sovrapposti. Lo dimostra una volta di più l”attività dell”associazione Baba Jaga che organizza il festival artistico Sottili Innesti Amorevoli (Sia) proprio nel verde delle nostre colline. Per la precisione a Ca” Colmello, nei dintorni di Sassoleone, dove Chiara Tabaroni e Bruno Fronteddu, fondatori dell”associazione, hanno creato una casa laboratorio in un antico casolare dei primi del Novecento, si prendono cura della terra che la circonda e aprono gli spazi all”arte con workshop residenziali e spettacoli per il pubblico in un anfiteatro naturale che è un palcoscenico perfetto. Sia è la rassegna che torna per la sesta edizione portando in collina esponenti della ricerca artistica italiana e internazionale, toccando varie arti, dalla danza al teatro, dall”illustrazione alla fotografia.

A Ca” Colmello «dal 2011 Bruno e io abbiamo deciso di abitare e creare un luogo in cui accogliere teatro e arte, corse di bimbi e canti, intrecci di culture del mondo, poetiche e scambi, un ponte tra arte e natura – spiega Chiara, direttrice artistica della casa laboratorio -. Abbiamo creduto in un sogno possibile, lontano dalla città ma vicino alla natura semplice delle cose. Abbiamo realizzato la strada per giungere fin qui, rafforzato muri, ristrutturato con pietre e legno, curato il bosco e creato spazi nuovi, l”anfiteatro in natura, la sala di lavoro, le stanze per accogliere. Tutto ciò è stato possibile anche grazie all”aiuto di amici e di chi ha compreso lo spirito e l”importanza di questo luogo donandoci tempo, energia ed entusiasmo».

All”interno di Sia vengono organizzati workshop dove si passa del tempo insieme condividendo: il primo con Monika Bulaj del 5 e 6 giugno, quello sul lavoro dell”attore davanti allo sguardo di un bambino con Chiara Guidi del 10-12 giugno, quello sull”illustrazione con Joanna Concejo del 17-19 luglio, quello sulle pratiche vocali con Ewa Bensz del 25-29 luglio, quello sulla danza butoh con Masaki Iwana del 5-9 agosto e quello sulla danza contemporanea con Raffaella Giordano del 12-16 settembre. La condivisione e l”incontro sono alla base anche degli spettacoli. A cominciare dal tragitto. «Spesso mettiamo in contatto persone che vorrebbero venire a vederci ma non hanno l”auto con altri nostri spettatori che si sono espressamente offerti e hanno dato la loro disponibilità ad offrire un passaggio», spiega la direttrice artistica della rassegna. E allora non ci sono scuse per non salire i calanchi e sedersi nel mezzo della natura ad assistere alla performance visiva di Monika Bulaj giovedì 7 giugno o allo spettacolo di Chiara Guidi su La scuola sperimentale del teatro infantile domenica 10 giugno. La rassegna continua poi con le fiabe nel bosco pomeridiane e con un concerto serale delle As Madalenas domenica 17 giugno, con lo spettacolo di Andrea Lupo Il circo capovolto il 14 luglio e termina con la compagnia indiana Milòn Mèla il 25 agosto. (s.f.)

Ca” Colmello è in via Gesso 21 a Sassoleone. Gli spettacoli iniziano alle 21.30 e hanno un biglietto che va dai 12 ai 15 euro. La prenotazione è obbligatoria: 349/2826958 (anche per informazioni su spettacoli e workshop). Info: www.babajaga.it

Ulteriori approfondimenti sul numero di «sabato sera» in edicola da giovedì 31 maggio

Nella foto Bruno Fronteddu e Chiara Tabaroni

Il teatro di Baba Jaga, in mezzo alla natura, a Ca' Colmello, sulle colline tra Santerno e Sellustra
Cultura e Spettacoli 30 maggio 2018

Dal Piper… a Piazza Matteotti, a Imola in Musica quest'anno arriva Patty Pravo

«Imola in Musica», l”evento musicale in programma dal 25 giugno all”1 luglio e giunto ormai alla 23° edizione si presenta con un ricco programma di eventi tutti ad ingresso gratutito. Quest”anno il pezzo forte sarà la presenza di Patty Pravo, con l”artista veneziana che sabato 30, alle 22, salirà sul palco in piazza Matteotti per cantare alcune dei sue migliori canzoni che l”anno incoronata tra le più famose interpreti italiane nel mondo.

Il Festival, organizzato dal Comune di Imola, anche in questa edizione si è fregiato ancora una volta dell’importante riconoscimento europeo di Effe (Europe for Festivals, Festivals for Europe), la rete che raggruppa circa 800 dei migliori festival culturali europei. La manifestazione si svolgerà in gran parte negli spazi del centro storico di Imola e offrirà, come sempre, un cartellone che abbraccia più tipologie musicali, dalle classiche a quelle più insolite eterogeneo di eventi, estesi dalle tipologie musicali più classiche alle più insolite. Tra questi, giovedì 28, anche la finalissima del concorso Gocce di Musica per la Solidarietà, promosso dall”Avis di Imola, dal sabato sera, dall”App Sabato Sera notizie e dal Centro musicale giovale Cà Vaina. Il giorno dopo, invece, alle 21.30 da non perdere l’esibizione alle ore 21.30 dell’Imola Big Band in «Il più grande spettacolo è iBigBand».

Il programma completo del Festival è consultabile online all’indirizzo www.imolainmusica.it

r.c.

Nella foto (dalla pagina facebook personale): Patty Pravo

Dal Piper… a Piazza Matteotti, a Imola in Musica quest'anno arriva Patty Pravo
Cultura e Spettacoli 30 maggio 2018

Il noir «I bambini delle case lunghe» raccontato dallo scrittore medicinese Corrado Peli. IL VIDEO

E” stato presentato sabato scorso alle Librerie.Coop al Centro Leonardo di Imola il nuovo romanzo noir dello scrittore medicinese Corrado Peli dal titolo «I bambini delle case lunghe», edito da Fanucci e già acquistabile in digitale mentre per il formato cartaceo bisognerà aspettare l”uscita in libreria del 6 giugno.

In esclusiva per «sabato sera» Corrado Peli ha raccontato di cosa parla il suo ultimo lavoro letterario.

r.c.

Nella foto: Corrado Peli

Il noir «I bambini delle case lunghe» raccontato dallo scrittore medicinese Corrado Peli. IL VIDEO
Cultura e Spettacoli 28 maggio 2018

Entro il 2020 a Osteria Grande saranno pronti anche scuola primaria, palestra e auditorium

Non solo nido e materna. Anche il progetto per realizzare la nuova primaria, palestra e auditorium sta procedendo con tempi quasi analoghi. Si tratta di un intervento da 6 milioni e 400 mila euro, legato a una complesa forma di finanziamento che fa capo al ministero dell’Istruzione, università e ricerca (Miur) tramite la costituzione di un fondo immobiliare, un’operazione che consentirà di ottenere il contributo da 1 milione e mezzo di euro da parte del Miur. Castel San Pietro è il comune capofila dell’operazione alla quale partecipano altri cinque enti locali. Per chi è digiuno di economia, l’operazione può sembrare complessa.

In pratica, gli enti locali che hanno aderito hanno conferito al fondo immobiliare dei beni da valorizzare (Castello ha messo sul piatto dei lotti edificabili in via Gramsci e in via Collodi, le ex scuole elementari di Liano, il terreno su cui ora sorgono la palestra e la primaria di Osteria Grande, l’ex acquedotto di via Scania e il diritto di superficie sul quale sorgerà il nuovo polo scolastico della frazione). Assieme ai sei comuni coinvolti, del fondo fa parte anche Invimit, la società di gestione del risparmio controllata dal ministero dell’Economia e delle finanze e capitalizzata interamente dall’Inail, ente che investe con i propri fondi. A gestirlo, invece, è la società di gestione del risparmio (sgr) Prelios.

Il fondo immobiliare si occuperà di riqualificare gli immobili conferiti dall’Amministrazione, attualmente non utilizzati dall’ente locale, che verranno ristrutturati o realizzati ex novo per poi essere venduti o affittati. In parallelo, la creazione del fondo consentirà la costruzione della nuova scuola di Osteria Grande, per la quale l’ente locale dovrà pagare un canone per complessivi 8 milioni e 600 mila euro, ovvero 430 mila euro all’anno per 20 anni. «A breve inizierà la progettazione del polo scolastico (la gara d’appalto sarà effettuata da Prelios, ndr), che dovrà essere ultimata entro fine 2018 – dettaglia l’assessore al Bilancio, Anna Rita Muzzarelli -. Nel 2019 inizierà la costruzione che verrà ultimata entro il 2020».

gi.gi.

Nella foto: l”incontro al Centro Civico

Entro il 2020 a Osteria Grande saranno pronti anche scuola primaria, palestra e auditorium
Cultura e Spettacoli 26 maggio 2018

I bambini di ieri e di oggi, incontro con l'esperta di psicopatologia dello sviluppo Graziella Fava Vizziello

La baby planner Luisa Rago organizza il ciclo di incontri “L”esperto incontra… 2018″; il terzo ed ultimo appuntamento a Imola, nella Sala delle stagioni, alle ore 17, è con Graziella Fava Vizziello, medico chirurgo, neuropsichiatra infantile, già professore di Psicopatologia dello sviluppo all”Università di Padova e di Milano Bicocca e direttore del Master su Genitorialità e Sviluppo dell”Università di Padova, vicepresidente dell”associazione europea di Psicopatologia del bambino e dell”adolescente.

Parlerà del tema Dai bambini di ieri a quelli di oggi. Modi diversi di pensarli e di aiutarli a crescere insieme ad Angela Catrani, editor della Bacchilega Junior, noto marchio di libri per bambini con sede a Imola. “Avrò l”enorme onore di conoscere la professoressa Graziella Fava Vizziello, una delle massime esperte di psicopatologia dello sviluppo. Si parlerà dei bambini di ieri e dei bambini di oggi. Io ho un figlio di 14 anni e una neonata di 8 mesi e già vedo enormi differenze sociali tra 14 anni fa e ora. Sarà un incontro per me decisamente stimolante e interessante!”.

Nella foto Graziella Fava Vizziello e Angela Catrani

I bambini di ieri e di oggi, incontro con l'esperta di psicopatologia dello sviluppo Graziella Fava Vizziello
Cultura e Spettacoli 26 maggio 2018

Gocce di musica 2018, terza semifinale: vincono i TM Sky – VIDEO

Serata combattuta ieri sul palco di Ca” Vaina per la terza ed ultima seimfinale del contest per band emergenti Gocce di musica per la solidarietà. Tutti e tre i gruppi in gara sono finiti ad una manciata di punti l”uno dall”altro, ma alla fine i tre giudici (in rappresentanza di Avis Imola, “sabato sera” e Ca” Vaina) hanno decretato la vittoria di TM Sky.  Hanno giocato a loro favore la valutazione del testo e la performance. Come detto, sono state comunque molto apprezzate anche le sonorità piacevoli dei Colimbo e la crescita musicale e tecnica dei Black Stripes.

I TM Sky li rivedremo sul palco di Imola in Musica per la finale del 28 giugno. Quest”anno si troveranno di fronte altre tre contendenti e non due come al solito, visto il colpo di scena della semifinale della scorsa settimana che ha decretato la vittoria a parimerito di Aster & The X Band e Milena Mingotti. Completa il quartetto dei finalisti Fabio Mazzini.

Nel frattempo continua il VOTA LA BAND! Tutti i gruppi in gara possono aggiudicarsi il PREMIO SPECIALE SABATO SERA che andrà a chi avrà ottenuto il maggior numero di voti tramite l”app SABATO SERA NOTIZIE. L”app è gratuita e pure votare non costa nulla

Nella foto i TM Sky

Gocce di musica 2018, terza semifinale: vincono i TM Sky – VIDEO
Cultura e Spettacoli 26 maggio 2018

Rassegna «Oltre la Siepe», passeggiata nei luoghi della follia insieme a Elena de Vincenzo de «La vita in diretta»

Domani, nell’ambito della rassegna di «Oltre la Siepe», è in programma una «camminata riflessiva» organizzata dall’associazione sportiva Baricentro Gim. Il ritrovo è alle ore 10 di fronte al centro sociale Tiro a Segno. Elena de Vincenzo, giornalista e inviata della trasmissione «La vita in diretta», condurrà lungo un percorso riflessivo nei luoghi della follia, concentrandosi in particolare sul Parco dell’Osservanza. Camminare guardando, ascoltando e cercando di capire qualcosa in più su un passato lontano e recentissimo, a tratti rinnegato e ancora oscuro: dall’asilo psichiatrico, passando per l’istituzione dei manicomi, fino alla legge Basaglia.

r.s.

Nella foto (dalla pagina facebook personale): Elena Di Vincenzo

Rassegna «Oltre la Siepe», passeggiata nei luoghi della follia insieme a Elena de Vincenzo de «La vita in diretta»

SPECIALE GOCCE DI MUSICA 2018

Cerca

PROMO

Seguici su Facebook

PROMO

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast