Castel San Pietro Terme

Sport 9 settembre 2018

Carrera, in centro storico la Mora fa doppietta e si conferma imbattibile

Tutto come nel 2017. La Mora, dopo la vittoria al mattino lungo il viale delle Terme, si conferma imbattibile e conquista anche la 65^ Carrera Autopodistica sul percorso del centro storico.

Una supremazia legittimata dalla pole position prima e da una gara vissuta al comando dal primo all”ultimo metro. Alle sue spalle Ov e Coyote, poi via via tutti gli altri, con i Downlphin che hanno chiuso all”ultimo posto.

Da segnalare un ricorso nei confronti del Porz, poi accettato dai giudici, che ha portato alla retrocessioni di tre posizioni della squadra rosa che è così passata dal 2° al 5° posto finale.

r.c.

Nella foto (Isolapress): il team Mora durante le premiazioni dal balcone del Comune

Carrera, in centro storico la Mora fa doppietta e si conferma imbattibile
Sport 9 settembre 2018

Carrera, ancora una volta la Mora alza al cielo la Coppa Terme

La Mora, partita dalla pole position, ha conquistato la vittoria nella 61^ Coppa Terme e ha bissato il successo del 2017. Alle sue spalle Ov e Porz, con a seguire tutti gli altri. Ultimo il Dowlphin, mentre il Nibbio, per un incidente di gara senza però particolari conseguenze, non è arrivato al traguardo.

Appuntamento ora al pomeriggio con la Carrera Rosa (ore 17.30) e la Carrera Autopodistica (alle 18).

r.c.

Nella foto: il team Mora

Carrera, ancora una volta la Mora alza al cielo la Coppa Terme
Sport 8 settembre 2018

Carrera Autopodistica, domani tutti a caccia della Mora in centro e alle Terme. IL VIDEO DELLE PROVE UFFICIALI

Domani è il giorno della Carrera Autopodistica e partirà ufficialmente la caccia alla… Mora. Il team nero-viola infatti scatterà in pole position sia lungo viale delle Terme che in centro storico. Alle sue spalle Ov e Porz anche se in posizioni invertite al pomeriggio rispetto al mattino. Nella Carrera Rosa, invece, le Cavedane hanno conquistato la prima piazzola e dovranno guardarsi le spalle da La Venere e dalle Geckes.

Tutto pronto quindi con lo start che sarà dato domani, alle 12, sul rettilineo di viale Terme per la 61^ Coppa Terme – Trofeo Giuseppe Raggi. Nel pomeriggio, per le vie del centro, alle 17 ci sarà una gara esibizione dei team della Carrera dei Piccoli, alle 17.30 spazio alle donne con la gara valida per la 9^ Carrera Rosa. InFIne, alle 18, si concluderà con la 65^ Carrera Autopodistica – Trofeo Maurizio Ragazzi. In caso di maltempo, se non fosse possibile correre una o più gare, verranno posticipate alla domenica successiva, il 16 settembre, sempre agli stessi orari.

r.c.

Nella foto: la Mora in viale Terme

Carrera Autopodistica, domani tutti a caccia della Mora in centro e alle Terme. IL VIDEO DELLE PROVE UFFICIALI
Cultura e Spettacoli 8 settembre 2018

La Sagra della braciola arriva domani a Castello, mentre oggi si fa festa con la Supercrapula e il rock di Innesto

È il weekend della Carrera ma anche della braciola a Castel San Pietro, unendo così due delle passioni della città sul Sillaro: «È un amore profondo e fedele quello che ci lega al Settembre Castellano – scrive infatti il sindaco Fausto Tinti nell’opuscolo degli eventi -, un amore fedele sessantasette anni, che cresce nell’attesa della festa, dell’amicizia e del ritrovarsi attorno alla nostra identità culturale e alle nostre tradizioni di sempre, Carrera e buon cibo, con in testa la braciola di castrato, simboli che solo chi non ama questa città può considerare non importanti».

La sessantasettesima Sagra della Braciola si tiene così domenica 9 settembre quando in piazza Acquaderni sarà aperto dalle 11.30 il ristoro della sagra con con degustazione tradizionale di castrato cotto allo spiedo (aperto anche giovedì 6, venerdì 7, sabato 8 dalle ore 19), in tutta la città ci saranno tipicità castellane presso ristoranti e trattorie e presso la Locanda slow allestita nel parcheggio di viale Oriani (aperta fino al 19 settembre tutte le sere dalle 19 e le domeniche 9 e 16 anche a pranzo dalle ore 12, con specialità tradizionali; per prenotazioni telefonare al 347 5922451 dalle 17 alle 22.30). Da ricordare che alla Pro Loco sarà disponibile il piatto della Sagra della Braciola con l’immagine vincitrice del concorso, che raffigura un suggestivo scorcio del centro storico disegnato da Sandra Fiumi. In serata, alle 21 in piazza XX Settembre si terrà uno spettacolo comico con Davide Dalfiume e Max Pisu, e alle 23.30 il parco Lungo Sillaro saluterà con i fuochi artificiali.

Da segnalare anche, tra i tanti eventi del Settembre castellano, la Supercrapula che si terrà sabato 8 dalle 20.30 dal Cassero alla Montagnola e piazza Galvani: vetrina vetrina conviviale della città, offerta dai commercianti, dagli artigiani e dalle associazioni di Castello, vedrà un grande buffet a cielo apertocon tipicità castellane, il cui ricavato sarà devoluto all’Unità Operativa di Chirurgia Pediatrica Policlinico S. Orsola – Malpighi – Ospedale Maggiore di Bologna (contributo per il buffet: 2 euro adulti, 1 bambini). Nella stessa sera, alle 22 in piazza XX Settembre, il sassofonista Andrea Innesto, celebre per la sua lunga collaborazione con Vasco Rossi, terrà un concerto insieme a Pippo Guarnera, Ariane Diakite, Vladi Dimatore, Uccio Rizzo, Davide Truccolo e Andrea Braido come special guest.

La Sagra della braciola arriva domani a Castello, mentre oggi si fa festa con la Supercrapula e il rock di Innesto
Cronaca 7 settembre 2018

Castel San Pietro, chiusa la fonte Fegatella per svolgere controlli sulla potabilità dell'acqua

Il sindaco di Castel San Pietro Terme, Fausto Tinti, ha firmato un”ordinanza per la chiusura della fonte Fegatella. La decisione è stata presa in via precauzionale, a tutela della salute pubblica e per consentire lo svolgimento di analisi chimico-fisiche sull”acqua della fonte da parte dell”Ausl di Imola.

Il provvedimento è stato emesso a seguito della segnalazione di un cittadino, che aveva notato impurità nell”acqua. Un successivo sopralluogo dei tecnici comunali ha suggerito all”Amministrazione di procedere alla chiusura in via cautelativa.

Rammaricato per l”accaduto l”assessore all”Ambiente, Tomas Cenni, che ha commentato: «Riteniamo doveroso e necessario fare tutte le verifiche del caso. Lavoreremo con l”ufficio tecnico e con gli enti preposti per far sì che questa interruzione sia la più breve possibile».

Castel San Pietro, chiusa la fonte Fegatella per svolgere controlli sulla potabilità dell'acqua
Cronaca 6 settembre 2018

Giovane denunciato, provoca un incidente e sull'auto ha una mazza da baseball

Ieri notte a Castel San Pietro un giovane di 27 anni è stato denunciato dai carabinieri per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere. Tutto è cominciato quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto una serie di telefonate da parte di alcuni cittadini, tra cui un collega fuori servizio, in merito a dei rumori sospetti provenire da via Mazzini. All’arrivo della pattuglia è stato appurato che i rumori erano quelli prodotti dall”urto tra l”auto del giovane, una Honda Insight, che era finita contro altre due vetture regolarmente parcheggiate lungo la strada.

Davanti ai militari, il giovane ha tenuto un atteggiamento che li ha insospettiti tanto che hanno deciso di perquisirlo. Il 27enne è stato trovato in possesso sia di una mazza da baseball che di marijuana che sono stati sequestrati. A seguito del rinvenimento della mazza da baseball è arrivata anche la denuncia, invece per la droga è stato segnalato alla Prefettura di Bologna.

Foto d”archivio

Giovane denunciato, provoca un incidente e sull'auto ha una mazza da baseball
Sport 4 settembre 2018

Gran Prix delle Carriole, a Varignana trionfa ancora una volta il team Terantiga

Il team Terantiga si è aggiudicato (ancora una volta) la 27^ edizione del Gran Prix delle Carriole all”interno di Varignana di Notte, la festa che ha caratterizzato il primo weekend del Settembre Castellano.

Dietro ai vincitori, che hanno chiuso la gara con il tempo di 3” 39”” 02,  l”Arc en Ciel 1, seguito da Arc en Ciel 2 , l”esibizione delle Terantiga Girl e Vuerre, mentre i Saraceni si sono ritirati. «Quest”edizione la ricorderemo per il maltempo che ci ha davvero perseguitato e ha influito negativamente sull”afflusso del nostro pubblico – afferma Stefano Trazzi, in qualità di addetto stampa del Comitato Varignana di Notte, nonché storico speaker della Gara delle Carriole -. L’“anticiclone di Varignana” ha impedito che piovesse nel corso della gara e il team del Terantiga ha confermato il proprio valore conquistando la vittoria, ma i team di Arc En Ciel 1 e Arc En Ciel 2 hanno reso la gara combattuta e spettacolare».

r.c.

Nella foto: la premiazione del team vincitore

Gran Prix delle Carriole, a Varignana trionfa ancora una volta il team Terantiga
Cronaca 4 settembre 2018

Carrera, domenica la Mora scatterà in pole position in centro e alle Terme. Tra le donne favorite le Cavedane

Domenica scorsa, a Castel San Pietro, si sono svolte le prove ufficiali della Carrera Autopodistica che si correrà domenica 9. Gli organizzatori temevano il maltempo che ha colpito un pò ovunque sul nostro territorio, graziando però la città termale e permettendo così a tutti i team di correre sia al mattino che al pomeriggio.

In mattinata la lotta per la pole position della 61^ Coppa Terme ha visto trionfare, neanche a dirlo, la Mora con il tempo di 2”14””04 seguita a un”incollatura da Ov (due decimi e mezzo di secondo). In prima fila, insieme a loro, partirà anche il Porz, mentre dietro ci sarà il trio composto da Coyote, Ovetto e Nibbio. Terza fila per Porzlein, Cavedano e Delfino e quarta per Wile, Volpe e Bianco Nibbio. Chiuderanno lo schieramento i Dowlphin.

Nel pomeriggio, invece, come da accordi tra team e direttivo, è stata disputata solo una manche, delle due in programma, della 65^ Carrera Autopodistica in centro storico. La Mora si è dimostrata ancora una volta la più veloce (2”13””934), mentre dietro a poco più di un secondo si è piazzato il Porz. Seconda fila per Ov e Coyote, terza per la coppia Nibbio e Ovetto, quarta fila per Delfino e Cavedano, quinta per Porzlein e Wile e sesta per Bianco Nibbio e Dowlphin. Il team Volpe, invece, non ha partecipato alla sessione e partirà in fondo allo schieramento dopo l”infortunio di uno degli spingitori.

Nella Carrera Rosa, infine, le Cavedane partiranno davanti a tutte (3”04””989). Al loro inseguimento Venere e Geckes, con queste ultime che sembrano lontane per poter ambire alla vittoria finale.

Non perdetevi le pagine speciali di «sabato sera» dal 6 settembre in edicola con la presentazione dell”evento e di tutti i team della Carrera.

r.c.

Nella foto: la Mora in azione lungo il viale delle Terme

Carrera, domenica la Mora scatterà in pole position in centro e alle Terme. Tra le donne favorite le Cavedane
Cronaca 4 settembre 2018

Castel San Pietro, il sindaco Tinti vuole chiudere sei consorzi entro fine 2019. Obiettivo: completare le opere urbanistiche

Sul Sillaro c’è del movimento su molti consorzi del territorio. Il sindaco castellano Fausto Tinti (nella foto), infatti, ha preso di petto la questione e ha deciso, possibilmente entro la fine del suo mandato nel 2019, di lavorare alla chiusura di diversi consorzi residenziali e produttivi del proprio territorio.

Un’azione che ha intrapreso, spiega, non solo come presidente dei consorzi in questione, una prassi comune per un sindaco, ma anche «in qualità di sindaco, sia per correttezza nei confronti dei consorziati che recentemente o addirittura decine di anni fa hanno acquistato i terreni su cui sorgono le proprie case o aziende e che attendono le opere urbanistiche di completamento, sia perché quartieri ed aree rifinite richiamano nuovi investimenti».La formula del consorzio è presto spiegata: si tratta di un ente di diritto privato formato da più proprietari ed imprese costruttrici. Il terreno del consorzio è di fatto privato fino alla consegna dello stesso all’Amministrazione comunale spettante, passaggio che può avvenire solo quando le opere urbanistiche in capo al consorzio sono completate e col-laudate.

Si tratta, per intenderci, di asfaltature, segnaletica verticale ed orizzontale, parcheggi, dossi rallentatori, cordoli, verde pubblico e così via. Tali opere sono a carico del consorzio sia per la spesa che per la realizzazione, finanziate con le quote preventivamente versate dai consorziati, ovvero i proprietari.

Sul Sillaro, come anche altrove, alcuni consorzi hanno rimandato il completamento delle opere urbanistiche di anno in anno, talvolta causando veri e propri disagi ai proprietari come nel caso delle fognature che causavano problemi di odori e ristagno e della rotonda fuori asse del Borghetto (quest’ultima di recente è stata ri-posizionata al centro dell’incrocio tra via Gandhi e via Madre Teresa di Calcutta).

«I consorziati sono cittadini, privati ed aziende, e meritano attenzione – è il pensiero del sindaco, che come detto veste i panni di presidente dei vari con-sorzi -. Per me è stato importante fin da subito, quando nel 2014 ho iniziato il mio mandato, prendere in mano una situazione di stallo, quella dei molti consorzi aperti e mai completati né chiusi, e portarla ad un lieto fine».

Nel dettaglio il sindaco Tinti si è trovato a fare i conti con i consorzi Borghetto, Quaderna, Pellizzara-Capriva, Molino Nuovo, Collina 2, Panzacchia 2, Valle di Malta (dove da poco ha aperto il discount Md), Fontanelle 2 (confinante con Valle di Malta), Banza Inferiore e Osteria Grande Ovest. «Per lo più si trattava e si tratta di finiture di completamento, dall’asfaltatura definitiva (in alcune strade si trova ancora solo lo strato di binder provvisorio) alla segnaletica fino all’illuminazione, ma sono comunque opere importanti per il decoro delle zone in questione – dettaglia Tinti -. In altri casi, le opere mancanti erano di prima necessità, ad esempio per quanto riguarda le fognature del Borghetto o la mancata asfaltatura di via Anna Magnani del consorzio Quaderna che causava problemi di sollevamento di polvere ai residenti».

Così il sindaco ha lavorato con i vari consigli di amministrazione dei consorzi, coadiuvato anche dall’Ufficio tecnico comunale, per la stesura delle procedure, per «aggredire», dice letteralmente, i consorzi in stallo. Essendo i consorzi enti di diritto privato, il modus operandi per finanziamento (con soldi privati), assegnazione e realizzazione delle opere è semplificato e ad oggi i consorzi Collina 2 e Panzacchia 2 sono già stati chiusi.

I tecnici esterni incaricati dai vari consigli di amministrazione stanno poi lavorando su ben sei consorzi, ossia Borghetto, Fontanelle 2, Banza Inferiore, Quaderna (legato anche al nuovo polo scolastico di Osteria Grande), Molino Nuovo e Pellizzara-Capriva, quest’ultimo aperto ben quarant’anni fa, per «completare le opere necessarie, fare i collaudi e arrivare alla chiusura di questi enti, con il passaggio di proprietà delle parti comuni dai privati al Comune di Castel San Pietro, entro la fine del mio mandato (primavera 2019, ndr) o, al più tardi, entro la fine del 2019». (mi.mo.)

L’articolo completo è su «sabato sera» del 30 agosto

Castel San Pietro, il sindaco Tinti vuole chiudere sei consorzi entro fine 2019. Obiettivo: completare le opere urbanistiche
Cronaca 3 settembre 2018

«Castellano dell'anno 2018», trionfo per Mauro Sassatelli del team Onda Solare

Mauro Sassatelli si è aggiudicato l”edizione 2018 del premio «Castellano dell”anno». La premiazione è avvenuta all”Arena comunale durante la serata dedicata alla 13^ «Castello in dvd», il filmato che riassume un anno di manifestazioni nella città termale, realizzato da Fabio Avoni e Giorgia Bottazzi.

Il sindaco Fausto Tinti ha consegnato il premio a Mauro Sassatelli come rappresentante del team Onda Solare che ha costruito Emilia 4, l”auto a energia solare progettata dall”Università di Bologna, che a luglio ha vinto l”American Solar Challenge, negli Stati Uniti.

r.c.

Nella foto: la premiazione con, al centro, Mauro Sassatelli e a destra il sindaco Fausto Tinti

«Castellano dell'anno 2018», trionfo per Mauro Sassatelli del team Onda Solare

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast