Mordano

Cronaca 4 agosto 2018

Assumeva dipendenti in nero, denuncia e multa per un imprenditore tessile a Mordano

Nei giorni scorsi i carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno eseguito una serie di controlli a tappeto contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione, grazie all’ausilio dei Nas (Nuclei Antisofisticazione), del Nil (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Bologna e dell’Ausl di Imola e del capoluogo.

Tra le aziende tessili ispezionate nella provincia di Bologna, alcune sono state sanzionate perché non in regola con le normative vigenti. Nello specifico, a Mordano, i carabinieri di Imola hanno denunciato il titolare di una ditta perché aveva «assunto» sei dipendenti su sette «in nero». L’uomo, un quarantunenne cinese, è stato inoltre sanzionato con una multa di oltre 20mila euro a seguito di una serie di illeciti amministrativi.

r.c.

Foto d”archivio

Assumeva dipendenti in nero, denuncia e multa per un imprenditore tessile a Mordano
Cronaca 26 luglio 2018

Ciclabili, avviati i lavori per collegare le frazioni di Bubano e Chiavica

Anche nel territorio di Mordano da qualche giorno è stato aperto un cantiere, nel quale sono al lavoro gli operai della Cti, per la realizzazione di una ciclabile che collegherà Bubano a Chiavica lungo via Lume. I lavori, così come quelli che partiranno a breve nel tratto lungo via San Francesco tra il cimitero e il capoluogo, saranno completati entro febbraio del 2019.

Il costo dei due tratti di ciclabili è di 910 mila euro, compreso di Iva, espropri e spese tecniche. Cifra che è così suddivisa: 600 mila grazie al bando per riqualificare le periferie e 259.500 euro di oneri di urbanizzazione (dei quali 129.500 legati a Imola Bevande e Barzanti Mirio Srl e 130 mila alla ceramica Florim). Infine, sempre Florim, aggiungerà 50.500 euro legati alla monetizzazione del verde per la costruzione del nuovo stabilimento. «L’idea iniziale era quella di tombare il fosso e realizzare il pezzo mancante della ciclabile esistente su via San Francesco fino a Bubano – commenta il sindaco, Stefano Golini -, ma visti i costi eccessivi abbiamo impiegato le risorse altrove. Tra l’altro, dopo la costruzione del nuovo capannone, la Florim ha creato qualche disagio ai residenti di Chiavica (che lamentano puzza, rumore e vibrazioni, ndr) e, nonostante siano allo studio soluzioni per risolvere i problemi nel breve periodo, abbiamo pensato che fosse giusto convogliare i soldi derivanti dall’ampliamento della ceramica in favore degli abitanti della borgata».

La ciclabile avrà un colore tendente al rosso, una larghezza media di circa 2 metri e mezzo, con una pendenza che non supererà l’8% e potrà così essere utilizzata anche da persone diversamente abili.

d.b.

Nella foto: il cantiere aperto in via Lume

Ciclabili, avviati i lavori per collegare le frazioni di Bubano e Chiavica
Sport 13 luglio 2018

«Strade Bianche di Romagna», la corsa vintage di Marco Selleri parte domani da Mordano

Dopo le fatiche per l’organizzazione del Giro d’Italia U23, che gli ha dato tante soddisfazioni, Marco Selleri con i volontari della «Nuova Ciclistica Placci 2013» non rinuncia alla sua creatura «Strade Bianche di Romagna» in notturna, classica vintage per bici e «montura» d’epoca e tanti pezzi di sterrato.

Domani, sabato 14 luglio alle ore 20, partenza da Mordano per il percorso ormai classico con l’unica variazione che non si passerà da Castel San Pietro ma dalla via Emilia, provenendo dal pantagruelico ristoro delle Cantine Branchini, si imboccherà subito via Riniera per affrontare poi la «Cima Coppi» di Monte del Re con l’arcigno strappo di via Croce Conta.

r.s.

Nella foto: Marco Selleri in maglia amaranto prima della partenza di una passata edizione dell”evento

«Strade Bianche di Romagna», la corsa vintage di Marco Selleri parte domani da Mordano
Cronaca 11 luglio 2018

Un Punto Smeraldo a Mordano per la riorganizzazione dei rifiuti

A partire da questa settimana i nuovi cassonetti delle isole ecologiche di base stanno arrivando anche a Mordano. Nel corso del mese di luglio, infatti, come previsto dal piano di riorganizzazione dei rifiuti del comune di Mordano, saranno allestite tutte le nuove postazioni, che a partire dal prossimo 10 settembre si apriranno solo con la tessera personale (carta smeraldo), così come già in altri comuni del territorio.

Per facilitare la comprensione della riorganizzazione, propedeutica all”attivazione della Tariffa Puntuale a partire dal 1 gennaio 2019 (tariffa che terrà conto dell”effettiva produzione di rifiuti indifferenziati ed incentiverà i comportamenti virtuosi), e rispondere a tutte le domande e le esigenze dei cittadini mordanesi, Hera ha aperto il Punto Smeraldo, uno sportello permenente aperto tutti i lunedì dalle 9 alle 12, sempre al piano terra del municipio dove già era stato allestito l”eco sportello temporaneo per la distribuzione delle tessere e del materiale informativo sulla nuova raccolta dei rifiuti (in via Bacchilega 6 a Mordano).

Al Punto Smeraldo sarà ancora possibile ritirare la carta smeraldo, necessaria per l”apertura delle nuove isole ecologiche di base, ma anche richiedere informazioni sul funzionamento delle isole e della raccolta o rivolgersi per problematiche di smarrimento, furto o mancato funzionamento.

Come detto, i contenitori rimarranno aperti, ovvero senza che sia necessario l”utilizzo della tessera, fino al prossimo 9 settembre. Successivamente, ad eccezione del contenitore per il vetro, saranno apribili solo attraverso l”utilizzo della tessera nominativa.

r.c.

Nella foto: il Punto Smeraldo di Mordano

Un Punto Smeraldo a Mordano per la riorganizzazione dei rifiuti
Sport 7 luglio 2018

Beach tennis, la mordanese Giulia Gasparri si è laureata campionessa italiana

Toh, ha vinto la Gasparri… La mordanese a Lido di Spina, in coppia con la ravennate Federica Bacchetta, si è aggiudicata il campionato italiano in due set (7-5, 6-2), contro le classiche avversarie: la dozzese Sofia Cimatti e la romana Flaminia Daina.

Entrambe le coppie finaliste erano arrivate in finale dopo un percorso semplice fino alla semifinale, dove c’era stato da soffrire sul serio (vittorie al long tie-break con scarto minimo). Chissà che la prossima volta non possano mischiarsi le carte: le 4 migliori giocatrici del mondo sono state infatti convocate per l’Europeo a squadre che si giocherà in Lettonia, a Jurmala, dal 12 al 15 luglio.

an.mir.

Nella foto: Giulia Gasparri insieme alla sua compagna di squadra Federica Bacchetta

Beach tennis, la mordanese Giulia Gasparri si è laureata campionessa italiana
Cronaca 5 luglio 2018

Lavoro nero in agricoltura, multe salate per due aziende di Mordano

La stagione della frutta e dei lavori in campagna procede a pieno ritmo. Il periodo migliore per controllare che tutto funzioni regolarmente. I carabinieri da tempo organizzano delle verifiche periodiche presso le aziende. Recentemente una task force formata da militari dell”Arma (sia della Compagnia di Imola che colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bologna) insieme ai funzionari dell’Ispettorato territoriale del lavoro e dell’Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps), è stata impegnata in un servizio coordinato in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento alle aziende agricole di Mordano e Imola.

Sono state visitate cinque aziende, in tre diverse occasioni e in due di queste, entrambe del mordanese, è stato scoperto che avevano assunto dei braccianti agricoli in nero: cinque in una e uno nell”altra. Nei confronti della prima azienda è scattata una sanzione amministrativa di 15.000 euro e di 3.000 euro per l’altra. 

Da notare che il controllo era più generale e solo queste sono le irregolarità riscontrare sia nei confronti delle aziende che delle persone. I carabinieri hanno detto che questi controlli continueranno. (l.a.)

Foto d”archivio

Lavoro nero in agricoltura, multe salate per due aziende di Mordano
Economia 3 luglio 2018

Florim, a Mordano un secondo forno per i formati oversize tra gli investimenti del 2018

La Florim ha dato alle stampe il bilancio di sostenibilità 2017, il report annuale che offre una sintesi dei risultati ottenuti dall’azienda in ambito economico, sociale e ambientale. «Siamo giunti alla decima edizione del nostro bilancio di sostenibilità, traguardo che segna un periodo di enormi cambiamenti all’interno del gruppo che ebbero inizio proprio quando la crisi epocale, che ha investito l’economia mondiale, iniziava a mietere vittime e a terrorizzare i mercati», sottolinea il presidente Claudio Lucchese.

Dieci anni, peraltro, di crescita ininterrotta per il gruppo modenese, che conta tre stabilimenti produttivi (a Fiorano, Mordano e a Clarksville, negli Stati Uniti) e diversi negozi, magazzini e uffici in giro per il mondo, occupando oltre 1.400 dipendenti. Come conferma anche l’esercizio 2017, chiuso con ricavi netti per 424,8 milioni di euro (+4,5% rispetto al 2016), margine operativo lordo di 123,1 milioni (+14,9%), investimenti totali per oltre 103 milioni e un utile netto di 57,8 milioni (contro i 49,4 di un anno prima). E nonostante il record assoluto di investimenti, anche la posizione finanziaria netta è migliorata, passando nel giro di un anno da 12,5 milioni di rosso a un’eccedenza di liquidità pari ad 20 milioni di euro. «Non posso che esprimere grande soddisfazione nel leggere i numeri economici e finanziari che, da quel nebuloso 2008 fino ad oggi, hanno disegnato una curva in continuo miglioramento in tutte le variabili fondamentali», commenta Lucchese.

La produzione di grandi lastre in gres porcellanato, leitmotiv dei recenti investimenti, è diventata il motore della crescita in volumi e di redditività registrati dal gruppo. Degli oltre 103 milioni di investimenti spesi nel 2017, oltre 70 milioni sono serviti per realizzare in comune di Mordano una nuova fabbrica 4.0. Oltre ai traguardi raggiunti, il bilancio di sostenibilità elenca poi i traguardi da raggiungere. «Senza dubbio – spiega ancora Lucchese – la sfida continua ad essere molto impegnativa per il costante mutamento negli equilibri di mercato e impone altissima concentrazione per raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo».

Ecco perché, restando in tema oversize, a fine anno è partito un grande cantiere nella sede principale di Fiorano per la realizzazione di una costruzione di 48.000 metri quadri destinata alla lavorazione di grandi formati e alla logistica, altro esempio di industria 4.0. Per quanto riguarda la sede mordanese nel corso del 2018 verrà avviata invece la riqualificazione della storica palazzina uffici e delle spedizioni, verrà installato un secondo forno all’interno del nuovo capannone 4.0, verrà modernizzato il reparto macinazione smalti con impianti a basso consumo energetico governati da un software innovativo, verrà installato un impianto per il recupero ed il riutilizzo dei fanghi industriali e realizzata una vasca interrata per l’accumulo di acqua piovana da utilizzare nel processo produttivo. 

r.e.

L”articolo completo su «sabato sera» del 28 giugno.

Nella foto: il forno per grandi lastre lungo oltre 170 metri

Florim, a Mordano un secondo forno per i formati oversize tra gli investimenti del 2018
Cultura e Spettacoli 23 giugno 2018

A Chiavica quest’anno niente Rock a tutta birra. «Decisione sofferta»

La birra a settembre non scorrerà a fiumi in quel di Chiavica, piccola borgata di Mordano. Per la prima volta dal 1991 non si svolgerà Rock a tutta birra, il tradizionale appuntamento mangereccio condito da spettacoli musicali, che richiamava gente anche da lontano. «Il 2017 è stato un anno difficile – dicono dal comitato organizzatore -. Gli aspetti burocratici e amministrativi sono mutati drasticamente, in più le condizioni meteo hanno funestato la scorsa edizione. Il gruppo organizzatore, nel frattempo confluito nella Pro loco di Mordano, si è trovato a dover decidere se l’edizione del 2018 si poteva svolgere assolvendo con cura e scrupolosità a tutti gli adempimenti.

La discussione è stata lunga e sofferta e, nonostante la disponibilità del Comune di Mordano e lo sprono e stimolo del sindaco Stefano Golini, si è deciso a malincuore e con grande rammarico di soprassedere e sospendere Rock a tutta birra per il 2018». Gli organizzatori non entrano troppo nei dettagli, ma è evidente come in generale le nuove norme sulla sicurezza e relativi costi abbiano reso più complessa l’organizzazione della manifestazione, a partire dalla necessità della presenza di addetti per l’antincendio formati fino al monitoraggio degli ingressi, passando per le ormai famose barriere antiterrorismo. 

A caratterizzare Rock a tutta birra è stato il passaggio di cantanti e artisti importanti, quali Alberto Camerini, Rockets, Righeira, Eugenio Finardi, Donatella Rettore, Modà, Ivana Spagna, Sonohra, Lost, Danilo Sacco, Ermal Meta, Claudio Gallo Golinelli e gli immancabili Rio. Tutti gli spettacoli erano rigorosamente ad ingresso gratuito. «Una volta sola, in occasione del concerto di Andrea Mingardi, si pagò un biglietto, ma l’incasso fu interamente devoluto all’istituto Ramazzini». 

Ora cosa succederà? «Rimane questa parte di anno per lavorare affinché nel 2019 ci siano tutte le condizioni per riprendere – dicono decisi dal comitato organizzatore -. Non nascondiamo le difficoltà, ma volontà e determinazione ci sono. Ci scusiamo con chi già pregustava e aspettava Rock a tutta birra 2018 e a tutti diciamo e speriamo arrivederci». (gi.gi.) 

Altri particolari, ricordi e immagini delle 26 edizioni sul “sabato sera” del 21 giugno 

Nella foto Donatella Rettore sul palco di Rock a tutta birra

A Chiavica quest’anno niente Rock a tutta birra. «Decisione sofferta»
Cronaca 19 giugno 2018

Lavori di Hera sulla rete idrica a Bubano in via Gramsci. Previste modifiche alla viabilità

Partiranno domani, mercoledì 20 giugno, a Bubano i lavori di Hera per il rinnovo della rete idrica di via Gramsci. Nel tratto interessato, lungo circa 190 metri, verranno sostituite interamente le tubature presenti ormai obsolete e sempre più a rischio rottura. Durante questo intervento saranno rifatti tutti gli allacciamenti idrici delle utenze nel tratto interessato dai lavori e solo successivamente sarà ripristinato il manto stradale. 

I lavori avranno una durata di circa un mese e sono previste modifiche alla viabilità: la strada in corrispondenza del cantiere (attivo dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 17) sarà regolamentata tramite un senso unico alternato. Prima e nel corso dei lavori, nella zona circostante al cantiere verrà posizionata un’apposita segnaletica di avviso.

r.c.

Nella foto: via Gramsci a Bubano

Lavori di Hera sulla rete idrica a Bubano in via Gramsci. Previste modifiche alla viabilità
Cultura e Spettacoli 16 giugno 2018

Palio del Torrione di Bubano, questa sera l'evento clou con la sfida dei rioni

Sarà la dama a sconfiggere il drago nel Palio di Bubano, tradizionale evento di fine primavera che quest’anno si tiene fino a domani e che richiama il periodo di Caterina Sforza. Musica, spettacoli, mercatini, eventi sportivi accompagneranno la festa che ha nel Palio l’evento clou: questa sera, in serata, i quattro rioni di Bubano (Caterina Sforza, Ponte Pilastrino, Ponte Fornace, Stazione di Posta) si sfideranno in una gara durante la quale una dama, posta su una costruzione che richiama la torre del castello di Caterina Sforza, deve trafiggere il bersaglio (drago), mentre quattro cavalieri spingono la torre il più possibile vicino all’obiettivo. 

Bubano, inoltre, sarà medievale dalle 18 con l’allestimento di un campo dove si potranno vivere scene di vita quotidiana e dove ci sarà la ricostruzione di un opificio per la fabbricazione della carta; inoltre si darà spazio alla musica itinerante con la Compagnia del Coniglio. Alle 21, il corteo storico accompagnerà l’entrata in paese di Caterina Sforza, che sarà seguita dallo spettacolo di fuoco Belfagor e, appunto, dal Palio. La festa terminerà domani con il raduno di scooter, Fiat 500, moto e macchine d’epoca (alle 9), alle 16 saranno aperti l’accampamento e il mercato medievali, alle 21.30 la compagnia del Gams presenterà lo spettacolo Genesi… l’inizio… la creazione… la vita, mentre per i più piccoli ci saranno laboratori (dalle 16 alle 19 al Torrione, per bambini dai 5 anni), spettacoli (Fabula jocando alle 19) e un mini palio (alle 20.30 in piazza).

r.c.

Nella foto (dalla pagina facebook ufficiale dell”evento): una passata edizione del Palio

Palio del Torrione di Bubano, questa sera l'evento clou con la sfida dei rioni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast