Sport

Sport 26 maggio 2018

Baseball A2, la storia del nuovo ricevitore venezuelano dei Redskins Imola Josè Antonio Aleman Rubio

Agli allenamenti sul diamante della Tozzona la colonia sudamericana è sempre in anticipo, così abbiamo tempo per scambiare due parole con Josè Antonio Aleman Rubio, il nuovo ricevitore dei Redskins che ha preso il posto di Jaun Pablo Angrisano, trattenuto in Argentina… dalla moglie. Compirà 24 anni il 23 agosto ma si è già messo in mostra nei nostri campionati per un buon braccio e un rendimento costante nel box di battuta. «Ho iniziato prestissimo a giocare a baseball nel mio paese, il Venezuela, a Barquisimeto, provincia di Lara. Mio padre aveva una grande passione e mi iscrisse ad una scuola di pelota. Fino a 15 anni ho studiato e giocato, raggiungendo il bacillerato nella scuola secondaria di Scienze, poi sono andato a Caracas all’accademia di baseball dove ci si allenava ogni giorno».

Sei stato addirittura notato dagli scout della Mbl, i professionisti americani.

«Ho firmato un contratto con l’organizzazione dei Cleveland Indians e ho giocato per due anni nella Summer League in Repubblica Dominicana, sempre come catcher. La concorrenza in Sudamerica è feroce e sono stato cortato, tagliato. Cominciavo anche a risentire di una malattia grave, mi avevano diagnosticato un tumore osseo ad una gamba. Ero deluso, ma la voglia di giocare non mi mancava; sono tornato in Venezuela e mi sono fatto operare a mie spese, restando sei mesi senza giocare e per recuperare».

Poi com’è andata?

«Ho recuperato bene, tanto che un’università americana mi voleva, ma non ho ottenuto il visto per ben due volte. Intanto, grazie ai miei nonni spagnoli, ho ottenuto il passaporto iberico e tramite Junior Oberto, pitcher che giocava in Italia a Grosseto, Bologna e San Marino e conosceva Mauro Mazzotti, diventato manager della nazionale spagnola, sono approdato nella Divison de Honor a Bilbao e Pamplona. Sempre grazie ad Oberto sono venuto in Italia a Bollate per due anni, 2016 e 2017. Quest’anno non avevo ancora ricevuto proposte dalla squadra e quando Happy Gnudi mi ha contattato ho accettato volentieri le proposte di Imola. Mi piace la società ed anche la squadra è un bel gruppo».

La tua famiglia?

«Sono fidanzato con Andrea, 22 anni, che vedo quando finisce il campionato. Papà ci ha lasciati che avevo 9 anni, mia madre si chiama Maria Ysabel ed ho un fratello di 17 anni, Jesus Alberto, che però non fa il pelotero, preferisce il calcio».

n.v.

L”articolo completo su «sabato sera» del 24 maggio.

Nella foto:  Josè Antonio Aleman Rubio

Baseball A2, la storia del nuovo ricevitore venezuelano dei Redskins Imola Josè Antonio Aleman Rubio
Sport 26 maggio 2018

Castel D'Aiano e Linea Gotica, escursione con il Cai di Imola sull'Appennino bolognese

Domani, la sezione imolese del Cai organizza una escursione storico-naturalistica nell’Appennino bolognese: a Castel D’Aiano sui sentieri della Linea Gotica. Si farà un giro ad anello nelle montagne comprese nella zona tra Vergato e Castel D’Aiano, dove scorrono le famose e belle cascate di Santa Maria di Labante. La partenza è alle ore 6 al parcheggio della Bocciofila di Imola, in viale Saffi. Il dislivello: 600 metri di salita e altrettanti in discesa, occorreranno 6 ore comprese le soste per completare i 15 chilometri.

Per informazioni: Claudio Novelli, tel. 347-5237169. 

r.s.

Nella foto: sentieri della Linea Gotica

Castel D'Aiano e Linea Gotica, escursione con il Cai di Imola sull'Appennino bolognese
Sport 25 maggio 2018

Basket C Gold, i festeggiamenti per la promozione in B dei Flying Balls di Ozzano – VIDEO

Grandi festeggiamenti a Ozzano ed emozione per tutti gli appassionati di basket e i sostenitori dei Flying Balls. La società nata da quando il Gira di Ozzano non c”è più, nel tempo sono diventati la prima squadra del paese e ora, dopo anni di C, per la prima volta nella loro storia salgono in B. I Flying Balls ieri sera in casa hanno vinto i play-off della C Gold superando anche in gara-2 il Fiorenzuola per 68 a 47. In precedenza avevano battuto Pontevecchio e Vsv Imola.

I complimenti alla squadra anche sulla pagina Facebook del Comune di Ozzano: “Una serata di grandi festeggiamenti ed emozioni per un sogno che diventa realtà! Bravi Ragazzi!” si legge in un post. 

Basket C Gold, i festeggiamenti per la promozione in B dei Flying Balls di Ozzano – VIDEO
Sport 25 maggio 2018

Una piscina Comunale piena di stelle nel weekend per il Memorial Dall'Aglio

Una grande festa in memoria di un ragazzo sfortunatissimo. Domani e domenica 27 maggio, alla piscina Comunale di via Oriani, è in programma il 1º Trofeo Città di Imola – Memorial Mattia Dall’Aglio, evento dedicato appunto al nuotatore reggiano scomparso lo scorso agosto, che in passato aveva vestito i colori dell’Imolanuoto dove, seguito da Tamas Gyertyanffy e Cesare Casella, aveva raggiunto ottimi risultati e la partecipazione alle Universiadi di Gwangju nel 2015. La manifestazione avrà luogo nella piscina esterna del complesso Ruggi (da 50 metri), mentre quella interna da 25 sarà sempre a disposizione per il riscaldamento. Via alle gare alle 9.30, mentre le sessioni termineranno alle 19 in entrambe le giornate. L’evento è rivolto anche alle categorie Juniores, Ragazzi e Esordienti A. Un evento di enorme portata, come confermato dal presidente dell’Imolanuoto, Mirco Piancastelli. «Si tratta senza dubbio della più grande manifestazione di nuoto della storia di Imola, grazie anche alla presenza di grandi campioni italiani e internazionali».

Come mai in passato non è mai stata organizzata una gara di questo livello?

«Non c’è mai stata la possibilità di farlo, sia per limitazioni legate alla piscina, sia forse per un mancato interesse da parte nostra – ammette Piancastelli -. Questa volta, invece, c’era una motivazione forte e intendiamo portarla avanti negli anni».

Ricapitoliamo: chi saranno i grandi campioni che verranno al complesso Ruggi nel weekend?

«Impossibile non partire da Laszlo Cseh, che è il nome più significativo: stiamo parlando della storia del nuoto, senza mezzi termini. Non mancheranno altri campioni della nazionale ungherese, oltre agli azzurri Marco Orsi, Ilaria Bianchi, Mirco Di Tora, Carlotta Zofkova, Federico Poggio e Stefania Cartapani».

Sarà assente anche una delle padrone di casa: Alessia Polieri.

«Sì, purtroppo sia Alessia che Gregorio Paltrinieri avrebbero fortemente voluto esserci, perché entrambi erano molto amici di Mattia. In questo momento, però, sono in Florida per un Meeting in preparazione degli Europei e non riusciranno a partecipare».

Presente invece l’altro grande big dell’Imolanuoto, Fabio Scozzoli, con la new entry Martina Carraro.

«Esatto. Martina è a tutti gli effetti un’atleta dell’Imolanuoto. Avevamo cercato di tenere sottotraccia la notizia, ma ci avete anticipato… A Bologna non si è trovata bene con Bastelli, può capitare: per nostra fortuna, ha scelto di seguire Fabio a Imola e sarà allenata da Cesare Casella».

L’ingresso all’evento di sabato e domenica sarà gratuito: come mai questa scelta?

«E’ un regalo che l’Imolanuoto intende fare alla città per i suoi 30 anni».

Per chiudere, una parola su Mattia Dall’Aglio.

«Il suo ricordo sarà molto toccante e commovente. I genitori di Mattia saranno presenti in entrambe le giornate, così come gli amici. Tanti ragazzi verranno a ricordarlo, la sua scomparsa è stata uno choc per tutti noi che lo conoscevamo bene».

an.cas.

L”articolo completo su «sabato sera» del 24 maggio.

Nella foto: Fabio Scozzoli insieme a Martina Carraro

Una piscina Comunale piena di stelle nel weekend per il Memorial Dall'Aglio
Sport 25 maggio 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio. Con l”avvicinarsi dell”estate si stanno per concludere anche i principali campionati e per questo motivo questa rubrica tornerà per tutti gli appassionati solo a fine agosto o ai primi di settembre.

Archiviata la C Gold di basket con la promozione ieri sera dei Flying Balls in serie B è rimasto solo il calcio a riempire, sportivamente parlando, il weekend. L”Imolese (serie D), infatti, sarà impegnata al Galli, ore 16, contro il Forlì nella finale play-off. I rossoblù hanno, grazie al miglior piazzamento in campionato rispetto ai galletti, il vantaggio di due risultati utili su tre. In caso di parità dopo i tempi regolamentari la sfida proseguirà ai supplementari al termine dei quali, se il risultato fosse ancora in equilibrio, sarebbe l”Imolese ad avere la meglio e garantirsi la miglior posizione in caso di ripescaggio.

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 24 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2

I Flying Ozzano vincono gara-2 play-off 68-47 contro Fiorenzuola e volano in serie B. Grande prova corale dei ragazzi di coach Grandi che hanno legittimato la vittoria del campionato dopo una regular season chiusa al secondo posto, ma a pari punti proprio con i piacentini, e un cammino netto nei play-off dove prima dell”atto finale hanno eliminato Pontevecchio e Vsv Imola.

Nel primo quarto Fiorenzuola parte forte e va subito sul 7-2. Ozzano è tutta nelle mani di Dordei che riporta il match in perfetta parità prima dell”allungo biancorosso firmato da Chiusolo, Masrè e Folli. Gli ospiti faticano a trovare la via del canestro fino alla tripla di fine primo quarto che fissa il punteggio sul 22-17. Nel secondo parziale le due squadre litigano con il ferro, sbagliando tiri a ripetizione con i Flying che dall”arco e dalla lunetta dei liberi hanno percentuali impietose. Lalanne e Agusto allora suonano la carica ma Fiorenzuola rimane sempre agganciata al match. Qualche decisione arbitrale discutibile infiamma la partita dentro e fuori dal campo, scatenando di fatto Corcelli e Chiusolo che segnano i canestri decisivi per portare Ozzano avanti di +9 all”intervallo lungo (37-28).

Nel terzo quarto i biancorossi ripartono a razzo favoriti dal ritorno in campo anche di Dordei. I Flying giocano una gran pallacanestro trascinati dal suo pubblico e, complice sempre la solita difesa granitica (Fiorenzuola segna i primi punti dopo 8 minuti e solo dalla lunetta), volano avanti chiudendo di fatto i giochi all”ultima sirena (56-33). L”ultimo parziale è un”apoteosi biancorossa. Ozzano non molla di un centimetro, Fiorenzuola è all”angolo e si aspetta solo il gong di fine match. Prima della sirena c”è tempo ancora per una schiacciata di Dordei e poi finalmente può esplodere la gioia biancorossa.

r.s.

Tabellino

Laco-Fiorenzuola 68-47 (22-17; 37-28; 56-33)

Ozzano: Folli 9, Chiusolo 8, Corcelli 11, Dordei 14, Agusto 10, Masrè 2, Morara 8, Lalanne 4, Magagnoli 2, Zambon, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Fiorenzuola: Resca 2, Colonnelli 8, Lottici, Klyuchnyk 14, Garofalo 3, Sichel, Zaric 6, Scekic 1, Marletta 3, Donati 6, Galli 4, Zucchi. All. Lottici.

Nella foto: gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2
Sport 24 maggio 2018

Ginnastica Biancoverde, medaglie tricolori per le Juniores Carolina James e Giada Montanari

E’ stato un grande successo a livello nazionale per le ginnaste Juniores della Ginnastica Biancoverde. Non c’erano mai stati in passato risultati del genere per un gruppo di ginnaste imolesi a una finale nazionale Gold. Al palaIndoor di Padova Carolina James, entrata in finale su tutti e quattro gli attrezzi, ha conquistato il bronzo italiano alla Trave e alle Parallele (arrivando inoltre quinta al Corpo libero e sesta al Volteggio) mentre Giada Montanari è vice campionessa italiana al Volteggio e bronzo alla Trave. Podio sfiorato anche da Luna Luschi col quarto posto nazionale al Corpo libero (quinta al Volteggio e settima alla Trave); anche Ilaria Verna ha gareggiato nelle finali al Corpo libero, Parallele e Volteggio (sesto, settimo e ottavo posto). La scuola imolese ha davvero impressionato il mondo della ginnastica e dato l’immagine di un vero e proprio rilancio a livello nazionale. 

r.s.

Nella foto: da sinistra Ilaria Verna, Giada Montanari, Carolina James e Luca Luschi

Ginnastica Biancoverde, medaglie tricolori per le Juniores Carolina James e Giada Montanari
Sport 24 maggio 2018

Marche prestigiose in pista domani e sabato all'autodromo per la «12 ore»

Torna di scena l’automobilismo all’Enzo e Dino Ferrari in questo fine settimana. In programma c’è la «12 ore» legata al campionato 24H Series, che si correrà fra oggi (prove libere), domani (le qualifiche e le prime 4 ore di gara) e sabato 26 (le restanti 8 ore). In pista si confronteranno vetture Turismo, Gran Turismo e 24H Special.

La griglia di partenza vedrà al via vetture di case prestigiose come Ferrari, Lamborghini, Porsche, Maserati, Mercedes, Aston Martin, Audi, Bmw, Chevrolet, Bentley, Dodge, McLaren, Nissan. L’ingresso all’autodromo, al paddock e alla tribuna del traguardo saranno gratuiti. 

r.c.

Nella foto (dal sito dell”autodromo di Imola): auto in pista sul circuito imolese

Marche prestigiose in pista domani e sabato all'autodromo per la «12 ore»
Sport 23 maggio 2018

Al «Galli» oltre 350 ragazzi per i Giochi Studenteschi di atletica dedicati a Domenico Dadina

Sabato scorso, allo stadio comunale «Romeo Galli» di Imola, era in programma la fase comunale dei Giochi Sportivi Studenteschi di atletica leggera riservata alle scuole secondarie di 1° grado e valida come terza edizione del «Trofeo Domenico Dadina». L”organizzazione, gestita dall”Assessorato allo Sport insieme all”Atletica Imola Sacmi Avis e al Gruppo Giudici Imolesi, ha permesso la partecipazione di oltre 350 studenti in rappresentanza delle scuole «Innocenzo da Imola», dell’Istituto Comprensivo 1, con le scuole di Sesto Imolese e Mordano, «Sante Zennaro», «Andrea Costa», «Orsini» e «San Giovanni Bosco».

Gli studenti hanno gareggiato nelle 5 discipline previste, ovvero 80, 800, lungo, alto, lancio del peso e nelle staffette, con la vittoria finale che è andata, per il terzo anno consecutivo, alla scuola «Orsini» dell”Istituto Comprensivo n. 7.

r.s.

Nella foto: la premiazione del Trofeo Domenico Dadina, consegnato dai famigliari di «Dado». Presente la mamma Maria, le sorelle Daniela e Deanna e la nipote Pamela

Al «Galli» oltre 350 ragazzi per i Giochi Studenteschi di atletica dedicati a Domenico Dadina
Sport 23 maggio 2018

Carrera dei piccoli, dopo le pole del mattino successi in gara per i Lupi e i Dowlphin

Le pole del mattino hanno confermato l’ordine di arrivo in gara, portando sul gradino più alto del podio i i Lupi per le elementari e i Dowlphin per le medie, questi ultimi già vincitori dell’edizione 2017. Si è chiusa così domenica 20 maggio la Carrera dei piccoli, il settore giovanile dell’originale sport castellano che quest’anno arriverà alla 65ª edizione.

I team iscritti erano 10 (4 delle scuole medie e 6 delle elementari), con ben 69 ragazzi che si sfideranno lungo le vie del centro storico. Dopo i Lupi, che sin dall’inizio riescono a prendere un piccolo margine, nella categoria elementari sono saliti sul podio Il Poggio e Moretti 1, seguiti nell’ordine da Arancini, Mandarini e Moretti 2.

Passando alle medie, è stata davvero battaglia con tanto di sorpassi tra Dowlphin e Gufo. «Nella prima risalita è il Dowlphin a prendere un buon margine sul Gufo, ma con un grande recupero il bassista del Gufo prima rimonta e poi supera i bianchi, dietro Marvel e Baby Ovette provano ad inseguire – scrivono sul sito dell’associazione Club Carrera -. Nella seconda risalita è ancora il Dowlphin a fare il vuoto riprendendosi la prima posizione senza più lasciarla ma il Gufo non molla neanche un metro fino all’arrivo in piazza XX Settembre». Terzo posto per Marvel seguiti da Baby Ovette.

Il prossimo appuntamento per i piccoli carreristi sarà domenica 9 settembre alle ore 17 per la gara esibizione delle medie, mentre per i grandi si comincia tra poco più di un mese, con le prime prove libere in centro storico fissate per giovedì 28 giugno.

r.c.

Nella foto: a sinistra il team dei Lupi, a destra i Dowlphin

 

Carrera dei piccoli, dopo le pole del mattino successi in gara per i Lupi e i Dowlphin

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast