Sport

Sport 12 maggio 2018

Superbike 2018 a Imola, in pista anche il pilota di Chiavica Marco Carusi

Per il round imolese della Superbike rientrerà come wildcard nel Mondiale Supersport 300 anche il giovane pilota di Chiavica Marco Carusi, quest’anno impegnato sulla Yamaha R3 del nuovo team Scuola Italiana Piloti nel Civ, il campionato italiano velocità. Per Carusi non si tratta della prima apparizione iridata; già lo scorso anno aveva partecipato a 6 gare mondiali con il team Gp Project, con il quale si è anche laureato vicecampione italiano lottando per il titolo fino alla penultima gara in calendario. Quest’anno, invece, nella sua categoria deve vedersela con un alto numero di piloti: nella Supersport 300 nazionale, infatti, è stato raggiunto il limite massimo di 50 piloti al via.

Com’è iniziata la nuova stagione?

«In salita – racconta il giovane -. Potevamo fare molto meglio fin da subito, ma possiamo ancora dare di più. Stiamo lavorando proprio per dimostrare il nostro vero valore».

In questa ottica la tappa mondiale ad Imola potrà essere utile?

«Sì. La wild-card a Imola è sicuramente una grande opportunità per misurarmi con piloti mondiali e quindi per me avrà valore di allenamento in previsione delle altre tappe del Civ».

Fra cui anche Imola. E’ un tracciato che ti piace?

«Imola è la mia pista preferita».

Oltre al gusto tecnico, su cui concordano molti piloti, per il giovane Carusi quella di Imola è certamente la pista di casa, quella dei primi sogni di correre in moto ma anche quella del più intenso calore del pubblico, famiglia e amici.

mi.mo.

Nella foto: Marco Carusi

Superbike 2018 a Imola, in pista anche il pilota di Chiavica Marco Carusi
Sport 12 maggio 2018

Ciclismo, domani si corre la Coppa Varignana a Osteria Grande

Domani è una giornata da segnare nel calendario per gli appassionati di ciclismo. E’ il giorno della Coppa Varignana, la storica gara ciclistica per Elite e Under 23 che chiuderà la «due giorni ciclistica delle colline Castellane», aperta lo scorso 29 aprile dal Memorial Benfenati per Allievi. Organizzazione, come sempre, a cura della società ciclistica Sergio Dalfiume di Osteria Grande, sodalizio sempre attivo nella promozione del ciclismo.

Quella di domani sarà la 67ª edizione della Coppa Varignana (denominata anche 65ª Coppa Dalfiume, 43° Trofeo Brunori, 7° Trofeo Berardi Bulloneria). Partenza alle ore 13.30, classico percorso di oltre 140 km, su cui si sfideranno ben 200 corridori, il numero massimo consentito. Dopo il via dal Bocciodromo di Osteria Grande, tre giri del circuito pianeggiante a Castel San Pietro, poi l’impegnativo e spettacolare circuito finale di Varignana, che da sempre raccoglie molto pubblico. L’arrivo è previsto circa alle ore 16.50. La Coppa Varignana porta anche il nome di Sergio Dalfiume, che fu il primo vincitore della Coppa Varignana. Tra gli iscritti anche il «nostro» Filippo Bedeschi (Work Service Videa Coppi Gazzera), l’imolese al quarto anno tra gli Under 23.

ma.ma.

Nella foto: l”arrivo dello scorso anno

Ciclismo, domani si corre la Coppa Varignana a Osteria Grande
Sport 12 maggio 2018

Superbike 2018 a Imola, le immagini delle prove libere del venerdì. IL VIDEO

Ieri è partita ufficialmente la quinta tappa del Mondiale di Superbike sul circuito «Enzo e Dino Ferrari» di Imola. Con le prime prove libere i piloti hanno preso confidenza con il tracciato e oggi e domani si daranno battaglia per provare a conquistare la vittoria finale.

r.s.

Nella foto: Marco Melandri in sella alla sua Ducati Aruba

Superbike 2018 a Imola, le immagini delle prove libere del venerdì. IL VIDEO
Sport 11 maggio 2018

Autodromo, le anticipazioni del presidente Selvatico Estense: “Rievocazioni e musica, puntiamo sui festival'

Il calendario 2018 dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari sta entrando nel vivo proprio quando è in corso la selezione per il nuovo direttore generale di Formula Imola, la società che gestisce l’impianto. Pier Giovanni Ricci, in carica dal 2016, si è riproposto e la settimana scorsa ha fatto il colloquio come gli altri sette contendenti. Ora ne sono rimasti in lizza due: Ricci e Roberto Marazzi, romano, funzionario Aci ed ex pilota automobilistico. «Ma la parola definitiva toccherà al Cda della società – precisa Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola -. Nel frattempo l’incarico di Ricci è stato prorogato all’1 giugno o fino alla nomina del nuovo direttore». A selezione in corso, correttezza vuole che il direttore lasci la parola al presidente per un bilancio del lavoro svolto e qualche anticipazione sul futuro. «Posso però dire che Pier Giovanni ha consolidato e mantenuto alto il livello della struttura in termini di gestione. I risultati economici sono sotto gli occhi di tutti nel bilancio».

Quest’anno c’è stata la nota dolente dell’evento musicale calendarizzato per giugno e non pervenuto.
«Fino all’ultimo abbiamo sperato che l’opzione che avevamo sui Foo Fighters si realizzasse, ma hanno preferito Firenze (il concerto ci sarà il 14 giugno, ndr). E’ la differenza tra una struttura come la nostra che vuole essere pagata e altre città che invece… Per i Guns e gli Ac/ Dc abbiamo chiesto 180 mila euro di affitto, qualcuno ci ha detto che è poco, ma consideriamo che lo stadio di San Siro ne costa la metà».

Il 1° Maggio il circuito è stato aperto al pubblico per commemorare Ayrton Senna, com’è andato l’evento?
«La giornata è stata organizzata da If e dalla Coop. Bacchilega ed è andata molto bene, abbiamo stimato circa 3.000 presenze».

Le aperture della pista al pubblico «non motorizzato» piacciono, contate di farne di più?
«C’è una richiesta in tal senso, chiaramente devono essere commisurate all’attività dell’autodromo e alla sicurezza. Ad esempio di sera può essere un problema. Abbiamo già avuto persone che sono cadute o sono state investite da una bici. Anzi, ne approfitto per rammentare che occorre un utilizzo responsabile, quando la pista è aperta a tutti si confida nel buon senso dei cittadini».

Passiamo al calendario motoristico, il Motor Legend Festival è stato una novità ben riuscita, lo riproporrete?
«E’ una bellissima iniziativa e confidiamo di proseguire anche l’anno prossimo. Però vorremmo trovare delle connessioni con le altre manifestazioni a carattere vintage che abbiamo in autodromo, cioè il Minardi Day e la 200 Miglia Revival. Ci piacerebbe proporre un festival tipo il Goodwood Revival, forse la più bella manifestazione del genere, la organizzano in Inghilterra e attira in media 200 mila persone. Quest’anno, senza troppa promozione, abbiamo fatto 15 mila persone col Legend, con moltissimi stranieri. Vorremmo proporre una settimana intera all’insegna della storia del motorsport, un evento che porterebbe un grande indotto a tutta la città».

E per quanto riguarda i concerti?
«Vorremmo organizzare un festival musicale… Finora abbiamo affittato l’autodromo e basta, ora l’idea è passare dall’altra parte della barricata, contattare direttamente gli artisti tramite i manager. Questo però comporta assumersi anche il rischio d’impresa, quindi occorre un parere positivo di Conami (il concessionario dell’autodromo per il Comune, ndr), socio unico di Formula Imola. Ci stiamo ragionando. Un festival del genere significherebbe creare un appuntamento musicale fisso, utile anche per non scombinare ogni volta il calendario motoristico per inserire un concerto, cosa che ha creato più di un attrito».

A proposito di rumore, le ultime sentenze nate da esposti e denunce di residenti e associazioni ambientaliste per disturbo della quiete pubblica e simili, si sono concluse positivamente per voi.
«Per quanto ci riguarda, e come ho detto più volte anche a Eddi Dolcetti, presidente del Comitato autodromo, su questo tema credo esistano spazi di concertazione. La gestione dell’autodromo è sempre più orientata al monitoraggio delle emissioni rumorose in base a quelle che sono le discipline autonome locali, più restrittive delle leggi nazionali. Lo stesso Conami sta investendo in strumenti di tutela attiva e passiva per calmierare l’incidenza dell’attività lavorativa dell’autodromo. Detto ciò, ricordo che abbiamo ricevuto delle lamentele anche per il rumore prodotto dalle gare ciclistiche e per gli schiamazzi dei podisti…». (l.a.)

L”intervista completa su «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto: Uberto Selvatico Estense insieme ad Ayda Yespica, la madrina del round imolese della Superbike

Autodromo, le anticipazioni del presidente Selvatico Estense: “Rievocazioni e musica, puntiamo sui festival'
Sport 11 maggio 2018

Giro d'Italia Imola, spinning domani in piazza Matteotti per chi ama il fisico in forma

Per tutti coloro che non vorranno rinunciare all’attività ?sica nemmeno al sabato sera, si svolgerà Pedaliamo in piazza. Dalle 20.30 alle 22.30, piazza Matteotti diventerà il teatro degli amanti della bicicletta indoor. Le palestre coinvolte sono cinque (O?cina do corpo ?tness welness, E.P. Jim associazione sportiva dilettantistica, Buenavida body ?tness dance, Young line center, Centro sportivo Ortignola), in collaborazione con Uisp.

Un centinaio le postazioni. Il ritmo verrà scandito da istruttori professionisti che proporranno proprio il percorso dei Tre Monti della tappa del Giro d’Italia. Saranno due i «ride», cioè i momenti di spinning, ciascuno della durata di circa 50 minuti. Il primo ride si terrà alle 20.30 e sarà condotto dagli istruttori Carla Morelli, Margherita De Lillo e Maria Enrica Cesena; il secondo ride si terrà alle 21.30 e sarà guidato dagli istruttori Edgard Serra, Ivo Medri e Roberto Fort.

La partecipazione è aperta a tutti. Sul sito del Comune e sulla pagina facebook aggiornamenti sull’iniziativa. Il costo per partecipare è di 15 euro compreso il kit dell’evento.

r.s.

Nella foto: spinning in piazza Matteotti

Giro d'Italia Imola, spinning domani in piazza Matteotti per chi ama il fisico in forma
Sport 11 maggio 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Fine settimana non troppo ricco di appuntamenti anche perché certe squadre come l”Imolese (calcio di serie D) o i Flying Balls (basket di C Gold) riprenderanno a giocare sono tra una settimana. i rossoblù affronteranno nella semifinale play-off la Sangiovannese al Galli, mentre la squadra di coach Grandi giocherà la finale per salire in B contro la vincente di Fiorenzuola-Salus.

Il calcio dilettantistico è giunto alla fine della stagione regolare e ora domenica ci si gioca la promozione attraverso i play-off (ore 16.30). Interessate Tozzona-Amaranto nella semifinale del girone L di Seconda categoria (ore 16.30) così come Stella Azzurra e Ozzano Claterna in Terza che saranno impegnate rispettivamente sul campo del San Donato e della Pianorese. Chi invece vorrà evitare la retrocessione dalla Prima categoria sarà l”Ozzanese che, sempre alle 16.30, nel girone E giocherà in casa contro il Bononia. Il campionato, invece, non si è ancora concluso per il Fly Sant”Antonio (Seconda girone M) che alle 15.30 andrà sul campo dell”Argelatese. Nel calcio femminile (serie B) l”Imolese riceverà il Riccione (ore 15).

Sabato 12 (ore 18.30) nella pallavolo femminile (B2) la Clai Imola viaggerà in trasferta fino a Jesi per gara-1 play-off.

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 11 maggio 2018

Il giovane calciatore medicinese Davide Maria Montaperto è tra i selezionati per un torneo a Miami

Alcune giovani promesse del calcio hanno partecipato alla selezione per essere ammessi alla «Coppa Italo Americana» di Miami, che si svolgerà dal 22 al 24 giugno. Tra i 5 selezionati c’è anche il 2004 Davide Maria Montaperto, unico della nostra regione, che attualmente milita nei Giovanissimi del Granamica, ma che fino a due anni fa era residente a Medicina, dove ha iniziato a giocare a calcio con il professor Galletti.

r.s.

Nella foto: Davide Maria Montaperto

Il giovane calciatore medicinese Davide Maria Montaperto è tra i selezionati per un torneo a Miami
Sport 10 maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo

I Flying Ozzano espugnano 79-58 il palaRuggi della Vsv Imola e, chiudendo la serie per 2-0, si qualificano per la finale play-off.

Nel primo quarto Ozzano parte meglio e va avanti con i canestri di Dordei. La troppa imprecisione dall”arco però costa ai biancorossi la rimonta dei padroni di casa che con tre triple consecutive firmate Dal Fiume, Zhytaryuk e Nucci recuperano e mettono il naso avanti. I gialloneri però non hanno fatto i conti con Magagnoli e uno scatenato Dordei che fissano il punteggio in parità alla prima sirena (19-19). Nel secondo parziale i Flying accelerano nuovamente trascinati dalle «bombe» di Chiusolo e raggiungono il massimo vantaggio a +10, ma Zhytaryuk è letale dall”altra parte e permette alla Vsv di contenere il distacco all”intervallo lungo (42-35).

Nel terzo quarto le polveri in attacco sono bagnate da entrambe le parti, almeno in avvio. Imola trova il primo canestro dopo quasi 6 minuti e perde Casadei per infortunio, mentre le «Palle Volanti» trovano in Corcelli un terminale offensivo ispirato per il +11 di fine periodo (56-45). Nell”ultimo parziale il peso dell”attacco biancorosso è nelle mani di Zhytaryuk ma Ozzano ha più benzina nelle gambe e amministra fino alla sirena finale.

L”ultimo atto di questa C Gold in scena nel prossimo weekend quindi tra i Flying Ozzano e la vincente tra Fiorenzuola e Salus.

d.b.

Tabellino

Npc-Laco 59-78 (19-19, 35-42, 45-56)

Vsv: Dal Fiume 4, Nucci 13, Casadei 4, Zhytaryuk 24, Dalpozzo 3, Boero 9, Creti ne, Murati ne, Ranocchi, Sassi  ne, Sangiorgi 2. All. Tassinari.

Ozzano: Folli 10, Chiusolo 13, Corcelli 13, Dordei 13, Agusto 11, Masrè 1, Morara 9, Lalanne 2, Magagnoli 3, Zambon, Agriesti 3, Martini. All. Grandi.

Nella foto (pagina facebook Flying Ozzano): gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo
Sport 10 maggio 2018

Superbike a Imola 2018, modifiche alla viabilità e strade chiuse

Strade chiuse e modifiche alla viabilità nelle zone attorno all”autodromo Enzo e Dino Ferrari durante il fine settimana della Superbike. Non vi sono particolari novità nell”ordinanza di rito emessa ieri dal Comune, soprattutto per i residenti che oramai sono abituati a questo tipo di eventi. Per tutti gli altri, e per chi volesse rinfrescarsi la memoria, ecco una sintesi con alcune delle parti principali del provvedimento.

Dalle ore 8 di domani fino alle ore 17 di domenica 13 maggio è istituito il divieto di transito e di fermata o sosta con rimozione su tutte le strade interne al perimetro dell’autodromo (via Musso, via Kennedy, via Galli, via Rosselli, via Atleti Azzurri d’Italia, via dei Colli), con esclusione dei residenti muniti di documento di identità e degli autorizzati muniti di biglietto o contrassegno ovvero di apposito titolo rilasciato dalla società organizzatrice della manifestazione, dal Comune o dalla polizia municipale, e ovviamente ai mezzi di soccorso. 

In piazzale Da Vinci divieto di fermata e rimozione veicoli sul lato nord ovest e nord est (ad esclusione delle moto), in viale Dante sospensione dell’ordinanza relativa all’istituzione della corsia riservata ai mezzi pubblici, consentendo la circolazione in entrambi i sensi di marcia. In via Goldoni divieto di transito all’intersezione con viale Dante. In via Graziadei divieto di transito e fermata o sosta permanente con rimozione dei veicoli su entrambi i lati fino a cento metri da viale Dante (con esclusione dei veicoli degli operatori che accedono all’area mercatale), istituzione di un senso unico verso via Manzoni e obbligo di svolta a sinistra per i veicoli provenienti dalla via Tabanelli. Analogamente su via Pirandello divieto di transito veicolare e pedonale (eccetto persone autorizzate e con biglietto) e di fermata con rimozione veicoli, da viale Dante fino all’intersezione con la via Boccaccio. In via Tasso istituzione del doppio senso di circolazione nel tratto compreso tra via Petrarca e via Boccaccio, con conseguente soppressione della pista ciclabile, nonchè la chiusura della strada alle intersezioni con viale Dante.

Sarà garantito il transito all’autobus T-per addetto al pubblico servizio di linea, nonché ai mezzi adibiti al servizio scolastico. (r.c.)

Foto dell”edizione 2017 della Sbk a Imola

Superbike a Imola 2018, modifiche alla viabilità e strade chiuse
Sport 10 maggio 2018

Superbike 2018 a Imola, niente bevande in bottiglie o bicchieri di vetro e lattine

Niente bevande in contenitori di vetro o lattine dalla mezzanotte di oggi e fino alla mezzanotte di domenica nelle “vie interessate dall’afflusso di pubblico” previsto per la Superbike. Questo il nocciolo dell’ordinanza emessa ieri dal Comune come “misure preventive che possano evitare azioni pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica durante lo svolgimento della manifestazione”. 

L’ordinanza prevede sia “il divieto di vendita per asporto e somministrazione di qualsiasi tipo di bevande, anche analcoliche, in contenitori di vetro e lattine” che il “divieto d’ingresso nell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari con bottiglie, bicchieri di vetro e lattine”. Le vie e piazze interessate “dall”afflusso di pubblico”, ergo dal provvedimento sono via Fratelli Rosselli, viale Dante, piazzale Leonardo da Vinci, via Pacinotti, piazzale Michelangelo, via Machiavelli, via Tabanelli, via Graziadei, via Pirandello, via Tiro a segno, via Boccaccio, via Goldoni, via Tasso, via Petrarca, via Ariosto, via Giusti, via Galli, via Malsicura, via Atleti Azzurri d’Italia, via dei Colli, via Nuvolari, via Musso, via Santerno, via Rivazza, via Pisacane. In queste zone solo all”interno dei locali sono ammesse le bevande nei contenitori di vetro.

Questo perché “in concomitanza con manifestazioni pubbliche, è tradizionalmente diffusa l’abitudine di consumare, in luoghi aperti, bevande normalmente contenute in lattine e bottiglie di vetro, che vengono poi abbandonate, con la conseguenza di possibili rischi per l’incolumità pubblica da uso improprio delle bottiglie e delle lattine e dalla presenza di cocci di vetro nelle aree delle manifestazioni” sta scritto nell’ordinanza stessa. Un provvedimento indicato anche dalla famosa circolare del ministero dell’Interno dell’estate scorsa sulla safety, la tutela dell’incolumità delle persone, durante le manifestazioni pubbliche.  

L’inosservanza delle disposizioni è punita una sanzione da 25 a 500 euro.(r.c.)

Immagine dell”edizione 2017 della Sbk a Imola

Superbike 2018 a Imola, niente bevande in bottiglie o bicchieri di vetro e lattine

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast