Castel San Pietro Terme, i Carabinieri recuperano refurtiva durante i controlli ai casolari abbandonati

CASTEL SAN PIETRO
Un controllo ai casolari abbandonati ha permesso ai Carabinieri di Castel San Pietro Terme di scoprire ieri mattina diversi oggetti di provenienza furtiva. La scoperta dei militari è stata fatta in via Bastiana, la solita strada emersa in occasione di altre ispezioni eseguite dai militari: lo scorso febbraio, nel marzo e novembre 2015 e due volte nel dicembre 2014.

Considerata la recidività del fenomeno, è probabile che capiti di nuovo, pertanto i Carabinieri lanciano l’appello alla cittadinanza che “se qualcuno dovesse notare qualcosa di sospetto nei pressi di un casolare abbandonato, come la presenza di persone sconosciute o mezzi adibiti al trasporto di oggetti (furgoni, camion etc.), è invitato a chiamare subito il 112 senza prendere altre iniziative”.
I controlli dei Carabinieri continuano incessantemente.

Il materiale rinvenuto ieri mattina: attrezzatura edile, personal computer e abbigliamento sportivo del valore complessivo di circa 10.000 euro, è stato sequestrato e si trova dai Carabinieri di Castel San Pietro Terme. I cittadini che di recente hanno subito un furto in abitazione e desiderano controllare gli oggetti trovati dai Carabinieri, possono mettersi in contatto con la caserma telefonando al numero 051/941227.
Tra la refurtiva trovata c’è anche un borsone con la scritta “Valmetauro Usd” e l’abbigliamento sportivo è stato verosimilmente rubato a Fano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *