Castelli, tavolo anticrisi

BOLOGNA
Fumata nera riguardo la sorte della Castelli Spa di San Giovanni in Persiceto. I sindacati, venerdì scorso, 13 dicembre, erano venuti a conoscenza della volontà della proprietà di procedere alla liquidazione. Lunedì pomeriggio, 16 dicembre, si è svolto un incontro presso la sede bolognese di Unindustria, da cui è emersa la conferma della messa in liquidazione, pur a fronte di alcune proposte da parte di acquirenti che però non avrebbero rilevato tutti i dipendenti, circa 200.
Ora, la speranza sarebbe quella di ottenere una liquidazione non estintiva, che consenta cioè ad un eventuale compratore di rilevare l’azienda ed il suo marchio così come sono. “E’ chiaro che chiunque si dovesse fare avanti – ha ribadito il segretario della Fillea-Cgil di Bologna, Maurizio Maurizzi – per noi dovrebbe farsi carico di tutti i dipendenti. In ogni caso torneremo sulla questione venerdì 20”. Giorno in cui è stato fissato un primo incontro in Provincia, al tavolo di salvaguardia presieduto dall’assessore Graziano Prantoni.

Lo stabilimento ex Castelli di via Bicocca, a Imola, attualmente in vendita (Isolapress)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *