Cesi al Tar per il comparto Palazzetti

IDICE-IMOLA
La coop Cesi, in liquidazione coatta amministrativa, ha promosso ricorso al Tar sulla delibera approvata dal Consiglio comunale di San Lazzaro relativa alla decadenza del Poc (Piano operativo comunale) del comparto Palazzetti. Nel ricorso, tuttavia, non si è ritenuto di chiedere al Comune il risarcimento danni per effetto di quella delibera.

A darne notizia è il commissario liquidatore della coop edile, Antonio Gaiani. “Tale scelta è stata effettuata al solo scopo di tutelare uno dei valori dell’attivo della procedura con riferimento all’interesse della massa dei creditori, che tra privilegi e chirografi sommano ad oltre 460 milioni di euro”.

Gaiani precisa poi che il ricorso al Tar non corrisponde a voler “sviluppare un intervento immobiliare né ad Idice né in qualunque altra parte del territorio”, bensì a “massimizzare il realizzo di tutti gli assets della società e nello specifico delle aree in proprietà nel Comune di San Lazzaro”.

Proprio per questo motivo, prosegue Gaiani, c’è la disponibilità “a valutare assieme agli organi amministrativi del Comune, laddove possibile, qualsivoglia soluzione alternativa al fine di salvaguardare il valore dell’attivo patrimoniale di Cesi”.

Antonio Gaiani, commissario liquidatore di Cesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *