Checchi all’Imolese, difensore gigante lanciato da Antonio Conte

IMOLA
Lorenzo Checchi è l’ultima ciliegina per l’Imolese, un difensore centrale alto 190 centimetri, considerato uno dei più forti toscani della categoria e non solo. Nel reparto rossoblù va ad aggiungersi a Torta, a Santiago Ferretti, a Garattoni e a Guatieri (un 1998 prelevato dalle giovanili del Novara), aspettando l’annuncio di Garics.

Checchi (classe 1991) è cresciuto tra il settore giovanile della Sestese e quello del Siena, nelle cui fila colleziona la fascia di capitano della Primavera ed una presenza in panchina in prima squadra agli ordini di Antonio Conte (serie B, 2010/2011). Non è mai uscito dalla sua regione, con il biennio a Borgo a Buggiano (dal 2011 al 2013, Lega Pro, 36 presenze e 2 reti) e le tre stagioni consecutive a Poggibonsi (prima Lega Pro, 30 presenze ed 1 gol; poi dal 2014 al 2016 serie D, 62 presenze e 2 marcature). Un capolavoro la recente annata agonistica con la maglia della Massese (34 presenze e 4 reti) culminata con l’affermazione nei play-off (serie D, girone E) e l’universale consacrazione del roccioso centrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *