Ciclabili, priorità il sottopasso di via della Cooperazione

IMOLA
Metti una biciclettata una sera d’estate, ma metti anche che le biciclette devono continuare a pedalare per tutti gli altri giorni dell’anno. “Proseguiremo il nostro lavoro con umiltà e determinazione con un occhio attento verso possibili finanziamenti dello Stato e dell’Europa che potrebbero risultare decisivi per realizzare nuovi interventi” dice il il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Roberto Visani sollecitato su quanto resta ancora da fare per le ciclabili imolesi.

L’inaugurazione ufficiale delle nuove piste casa-lavoro del Comune di Imola ha attirato tanti cittadini e cittadine, curiosi di provare i percorsi appena realizzati per un importo di circa 400 mila euro.

Nell’elenco delle priorità, c’è il sottopasso di via della Cooperazione uno degli interventi più attesi, tra i più importanti e quello con le maggiori probabilità di essere realizzato.

Per quanto riguarda la possibilità di utilizzare il ponte della Tosa a fini solamente ciclabili la strada è lunga e tortuosa. Diverse sono le segnalazioni rispetto alla pericolosità del tratto di via Emilia e di via Pisacane, tra la via Grattusa e la pista ciclabile esistente che oggi arriva fino al passo carraio davanti al Toys. In questo caso è già allo studio il prolungamento della pista ciclabile esistente in via Pisacane, che dovrebbe essere realizzato in parte in sede propria, nel tratto antistante il Toys e in parte ridefinendo, in accordo con l’Anas, la segnaletica orizzontale esistente sulla via Emilia fino a via Grattusa.

Altre informazioni su “sabato sera” in edicola dal 30 giugno

Inaugurazione della nuova pista ciclabile in via Vittorio Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *