Civ (2): podio Calia, ghiaia Cassani

IMOLA
Temperature bollenti e gare avvincenti e spettacolari sono stati gli ingredienti della giornata conclusiva del Campionato Italiano Velocità Moto, svoltosi questo week-end all’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Le impegnative condizioni climatiche e le caratteristiche tecniche della pista hanno fatto grande selezione, facendo emergere con chiarezza i valori dei singoli piloti.

MOTO3 – Dopo aver vinto la gara del sabato, Manuel Pagliani (Honda) si è ripetuto in quella della domenica. In questa occasione il compito è stato più facile perché il suo avversario diretto, Simone Mazzola (Ftr) si è autoeliminato con una caduta a cinque giri dalla conclusione. Sul secondo gradino del podio è salito così Anthony Groppi (Honda) mentre in terza posizione si è piazzato Marco Bezzecchi (Honda). Grazie alla vittoria, Pagliani è il nuovo leader di campionato.

SBK – Cavalcata trionfale di Ivan Goi nella seconda gara Sbk. Il pilota della Ducati ha guidato la corsa sin dall’inizio e, dopo quattro giri, si è ritrovato senza avversari diretti, vista la rottura patita dalla Ducati di Matteo Baiocco, che lo inseguiva a meno di 1”. Del problema tecnico di Baiocco ha beneficiato anche il pilota di casa Kevin Calia, che comunque ha meritato di salire nuovamente sul podio, dopo il terzo posto del sabato. In terza posizione ha concluso Luca Conforti (Bmw). Costretto al ritiro per problemi tecnici anche Alex Polita (Bmw), secondo in gara 1.

600 Ss – Massimo Roccoli (Mv Agusta) si è confermato il più forte sulla pista di Imola, mentre Mattia Cassani è finito sulla ghiaia della Rivazza. Il pilota riminese ha subito allungato sul gruppo degli inseguitori, frustrando ogni tentativo di rientro. Nel finale si è acceso il duello per la seconda posizione, con Federico Caricasulo (Honda), nuovo leader di campionato, che ha beffato sul traguardo Stefano Cruciani (Kawasaki). Quarta posizione per Diego Giugovaz (Honda), che ha preceduto Nicola Morrentino (Yamaha), a lungo al secondo posto prima di un calo nel finale.

Pre Moto 3 – Grande battaglia nella categoria riservata agli under 15. Ad imporsi in volata nella 250 4T è stato ancora una volta Bruno Ieraci (Rmu), sempre davanti al capoclassifica Stefano Nepa (Rmu). Secondo assoluto e primo della 125 2T è stato Tony Arbolino (Honda), che ha preceduto Nicholas Spinelli (Rmu).

Si sono disputate anche le gare riservate ai trofei. Nel National Trophy 1000 si è imposto Fabio Marchionni (Bmw) davanti ad Andrea Di Giannicola (Bmw) e Daniel Sanca (Bmw), nel National Trophy 600 successo di Luca Salvadori (Kawasaki), secondo Christopher Moretti (Yamaha) e terzo Gennaro Romano (Yamaha); vittoria di Alessandro Zaccone nel Trofeo Honda Cbr 600 Rr, che ha preceduto Michael Mazzina e Kevin Chili; infine, nella Sport Production ha vinto Nicola Di Rago (Kawasaki) nella 250 4T e Daniele Scagnetti (Aprilia) nella 125 2T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *