Collina e Panzacchia 2, nuovi quartieri

CASTEL SAN PIETRO
Da consorzi a quartieri. Accade nelle aree residenziali Collina e Panzacchia 2, due lottizzazioni urbane del territorio castellano nate come consorzi ed oggi passate, come di prassi, in mano al Comune. Lo ha stabilito il sindaco Fausto Tinti, che per legge ricopre anche il ruolo di presidente dei consorzi e di prassi li scioglie solo una volta che tutte le attività d’impresa previste e con-nesse alle residenze (strade di accesso e servizi come parcheggi e verde pubblico) sono giunte a compimento.

Il consorzio edile Collina, ad esempio, è stato chiuso l’anno scorso, nei giorni scorsi, però, il Comune ha recuperato e messo in cassa 80 mila euro di credito Iva che utilizzerà per una serie di diversi interventi nella zona residenziale che gravita su via Berlinguer, e cioè sistemazione del verde pubblico, strade, marciapiedi e fossi. Nella lista c’è anche il tema delle telecamere per la videosorveglianza. Dal 2000 i residenti hanno installato a loro spese tre telecamere in zona, ora saranno sostituite con apparecchi più recenti: le due più esterne su via Berlinguer saranno di quelle dotate di targa system inoltre verranno tutte connesse alla rete che fa capo alla centrale della polizia municipale castellana.

Fresca di un paio di settimane, invece, è la chiusura del consorzio edile Panzacchia 2, ovvero l’area residenziale di via Kennedy, anche in questo caso l’Amministrazione castellana sta procedendo con il recupero del credito Iva.

Altri dettagli su “sabato sera” in edicola dal 10 dicembre

Una delle telecamere da sostituire in via Berlinguer nel quartiere Collina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *