Coltiva marijuana in camera della figlia

CASTEL SAN PIETRO
Utilizza la camera della figlia di tre anni per coltivare marijuana, ma viene scoperto dai carabinieri e arrestato. Si tratta di un uomo di 49 anni che dovrà rispondere di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Venerdì pomeriggio i militari hanno eseguito una perquisizione domiciliare all’interno dell’abitazione dell’uomo, nei cui confronti stavano indagando perché lo ritenevano coinvolto in un’attività di spaccio . Alle ore 12.40, l’uomo, avvistato qualche minuto prima in via Scania, ha fatto rientro a casa dove ad attenderlo c’erano i carabinieri. Dopo una scrupolosa ricerca, sono stati rinvenuti otto panetti di hashish per un peso complessivo pari a 825 grammi, due involucri di plastica contenenti 158 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, un coltello con la lama intrisa di una sostanza resinosa, apparentemente riconducibile ad hashish, e un armadio adibito a serra per la coltivazione della marijuana, dove sono stati rinvenuti alcuni vasi con i residui di piante di cannabis indica recisi alla base, che ne fanno ragionevolmente ritenere un costante e recente utilizzo. Ciò che ha meravigliato gli investigatori è che il materiale rinvenuto, compreso l’armadio-serra, si trovava nella camera della figlia, una bambina di tre anni, che veniva fatta dormire, in realtà, nell’attigua stanza con il padre. L’uomo, che ha già dei precedenti di polizia, è stato condotto sabato mattina presso il tribunale di Bologna per il processo con rito direttissimo. L’arresto è stato convalidato e, in attesa della sentenza, è stata disposta la misura degli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *