Cooperativa Ceramica d’Imola, meno personale e più investimenti

IMOLA
Cooperativa ceramica d’Imola mette in archivio un’edizione del Cersaie 2017 «vivace». La definizione è del presidente Stefano Bolognesi, che ha fatto il punto sulla massiccia riorganizzazione intrapresa dall’azienda negli ultimi anni, basata anche sulla fuoriuscita incentivata di centinaia di lavoratori.

Su circa 1260 lavoratori, sono ancora circa 180 gli esuberi dichiarati nonostante «abbiamo ridotto l’organico incentivando le persone a una scelta volontaria, cercando di accompagnarle all’uscita con un totale di incentivi prossimo a un valore di 25 milioni di euro – sottolinea il presidente -. Ci siamo fatti carico di un investimento incredibile. Nessuna azienda né del nostro settore, né del nostro comprensorio ha fatto qualcosa di simile. Queste attività stanno continuando. Nel corso del 2017, tra gennaio e fine settembre, altre 62 persone hanno scelto gli incentivi e l’uscita volontaria».

Queste operazioni hanno portato a chiudere il 2016 «con il bilancio migliore degli ultimi 15 anni (circa 250 milioni di euro di fatturato), risultato delle azioni che abbiamo portato avanti, talvolta assai poco capite su un territorio piccolo come il nostro».

Tornando al Cersaie «questa edizione si è caratterizzata per la grande vivacità e visione futura. La massa degli investimenti fatti nel 2016 dal comparto ceramico italiano, passati da 250 a 400 milioni di euro, ha generato ricerca. Mai come quest’anno noi e la fetta più qualificata del nostro settore abbiamo visto una evoluzione, con una accelerazione molto importante in termini tecnologici. Credo che il Cersaie 2017 vada visto soprattutto per questo».

Coop. Ceramica ha previsto investimenti nel piano industriale triennale per 34 milioni e mezzo di euro sui tre anni, dei quali 21,5 milioni nel 2017, ma «nelle settimane scorse abbiamo aumentato la nostra visione e nel piano triennale siamo passati a 40 milioni di investimenti, mentre quelli del 2017 supereranno i 25 milioni».

L’intervista completa sul “sabato sera” del 12 ottobre.

Nella foto: il presidente Stefano Bolognesi. Per chi legge da www.sabatosera.it anche due immagini dello showroom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *