Cresce la coop. agricola Cesac, fatturato a 66,6 milioni di euro (+11%)

MEDICINA-CASTEL GUELFO-CONSELICE
Nonostante il trend generale negativo dei listini di vendita della maggior parte dei prodotti agricoli, il 2016 ha fatto registrare un’ulteriore crescita per il Cesac, cooperativa con sede a Conselice (Ra) e stabilimenti in provincia di Bologna (nel circondario imolese) e Ferrara.
Il valore totale della produzione ha superato i 66,6 milioni di euro, con un incremento superiore all’11% rispetto ai quasi 60 milioni di euro dell’annata precedente, mentre i ricavi delle vendite sono passati da 57,5 a oltre 63 milioni di euro (+9,6%). La produzione conferita si è attestata sulle 147.000 tonnellate, così suddivise: circa 90.000 tonnellate di cereali (in aumento al 2015), quasi 50.000 tonnellate di orticole, di cui oltre 23.000 di patate e più di 26.000 di cipolle, e 7.600 tonnellate di uva. Anche l’andamento patrimoniale risulta soddisfacente con numerosi indici stabili sui livelli dell’anno precedente e alcuni in aumento.
Analizzando l’andamento dei diversi settori, nel 2016 si è registrato un sensibile incremento del raccolto di cereali con una forte prevalenza dei grani duri di alta qualità indirizzati in gran parte alle maggiori aziende molitorie italiane. Una percentuale della produzione è stata destinata anche al sistema mangimistico interno fortemente orientato verso le stalle ad indirizzo lattiero-caseario.
Per quanto concerne le orticole, il 2016 è stato un anno record per le cipolle e di forte produzione per le patate. Anche in questo esercizio si è registrato un buon andamento del prodotto di quarta gamma.
Passando al settore vitivinicolo, la vendemmia 2016 è stata caratterizzata da un buon livello di conferimento sul piano quantitativo e da un ottimo standard qualitativo per gradazione e parametri chimici.
Trend positivo infine anche per il comparto dei servizi (che ha visto aumentare il volume d’affari per le linee fitofarmaci, concimi e irrigazione) e per quello mangimistico, che ha sviluppato un fatturato di 4,7 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *