Cristiano Cavina presenta “Pinna morsicata”

IMOLA
C’è un giovane delfino che ha perso la gioia e nuota sempre più in profondità. Il suo nome è Pinna Morsicata, perché da piccolo ha incontrato uno squalo e stava per lasciarci le pinne. Il guaio più grande però è venuto dopo, ed è stata tutta colpa sua. Per questo adesso Pinna Morsicata vuole solo scomparire, giù nell’abisso buio. Mentre scende c’è una voce che lo chiama. È un pesce buffo, di fianco sembra una valigia e, di fronte, una borsa della spesa. Si chiama Spigolo, ha un accento straniero, ma conosce la lingua dei delfini. Sta nuotando da solo, come Pinna Morsicata, ma lui è allegro e pieno di domande.

La storia curiosa e avvincente è nata dalla penna di un “cantastorie” che qui, per la prima volta, scrive un racconto per ragazzi: “Pinna Morsicata”, appunto, che l’autore Cristiano Cavina presenta domani sera, martedì 19 luglio alle ore 21, nel giardino della biblioteca comunale di Imola nell’ambito di Freschi di stampa. Secondo volume della nuovissima collana “Scarabocchi” di Marcos y Marcos, il libro racconta la magica storia di un delfino che ha perso la gioia di vivere e del fortunato incontro con un amico speciale.

Cristiano Cavina è nato a Casola Valsenio nel 1974 ed ha raggiunto il cuore del pubblico letterario con le sue storie fatte di quotidianità, di amicizia, di piccole e grandi sfide che portano alla crescita personale: basta citare “Alla grande”, “Un’ultima stagione da esordienti”, o “I frutti dimenticati”, tutte storie che raccontano una terra, la Romagna, e un’epoca, quella dei coetanei di Cavina, cresciuti con un pallone tra i piedi e l’ingenuità nel cuore.

L’autore Cristiano Cavina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *